Beccato con la droga dal cane "Pocho", nocerino allontanato dalla provincia di Salerno

L’uomo, 43 anni, è un volto noto alle forze dell'ordine, avendo precedenti per rissa, tentato omicidio, resistenza ed oltraggio al pubblico ufficiale, detenzione di armi e stupefacenti. Giorni fa, la convalida dell'arresto e la nuova misura

E' stato convalidato giorni fa l'arresto per S.G. , pluripregiudicato nocerino, arrestato dalla polizia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura del divieto di dimora nella provincia di Salerno. L’uomo, 43 anni, è un volto noto alle forze dell'ordine, avendo precedenti per rissa, tentato omicidio, resistenza ed oltraggio al pubblico ufficiale, detenzione di armi e stupefacenti.

"Pocho" colpisce ancora

Giorni fa, polizia e nucleo cinofili aveva eseguito un controllo in casa sua, avvalendosi del prezioso aiuto del cane "Pocho", il Jack Russell finito addirittura nel mirino della camorra, con tanto di taglia. L'uomo era sottoposto, tra l'altro, alla sorveglianza speciale con obbligo di dimora. Grazie al fiuto del cane, la polizia aveva poi trovato nella tasca di un accappatoio posizionato sul balcone dell’abitazione, un panetto di hashish di circa 100 grammi e 9 dosi di marjuana. Già confezionate in buste trasparenti, oltre ad un bilancino elettronico perfettamente funzionante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento