Furti all'università di Fisciano a colpi di piccone, nocerino a processo

Già sottoposto al momento dell’arresto ad obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emesso da un’altra Procura, il ragazzo fu riconosciuto dalle immagini acquisite da un impianto di controllo di sorveglianza

La procura manda sotto processo V.B. , ritenuto responsabile di una serie di furti con scasso consumati in serie alla sede dell’Università di Salerno. Già sottoposto al momento dell’arresto ad obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emesso da un’altra Procura, il ragazzo fu riconosciuto dalle immagini acquisite da un impianto di controllo.

L'indagine

Il nocerino è accusato di dieci colpi, sempre con lo stesso modus operandi: dopo essersi introdotto all’interno della struttura, aveva poi forzato con un piccone la cassa di un bar, scassinando i distributori economici, sottraendo ogni volta denaro d’incasso e merce a caso, con un saccheggio sistematico compiuto e reiterato con fare professionale. Il caso fu risolto grazie alla predisposizione di videocamere da parte degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Viviana Vessa: gli uomini della sezione pg della polizia di stato guidati dal sostituto commissario Vincenzo Battipaglia, identificarono il responsabile, immortalato in un video che lo mostrava all’opera mentre forzava uno dei suoi bersagli. I colpi furono consumati da settembre al mese di dicembre del 2018. Il processo partirà il prossimo 6 giugno

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La treccia dorata di Melissa consegnata ai genitori: fissati i funerali della 16enne, i primi riscontri degli esami

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Melissa, è il giorno del dolore: i compagni cambiano l'aula

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento