Trasferimento "fraudolento" di valori, dissequestro per l'ex politico e imprenditore nocerino

Il Tribunale del Riesame ha dissequestrato beni e conti correnti a carico di C.B. I giudici hanno accolto le istanze dei legali, sbloccando un milione e mezzo di euro riguardo attività, beni mobili e immobili, compresa una società

Il Tribunale del Riesame di Salerno ha dissequestrato beni e conti correnti a carico dell'imprenditore di Nocera Inferiore C.B. I giudici hanno accolto le istanze dei legali, sbloccando un milione e mezzo di euro riguardo attività, beni mobili e immobili, compresa una società e beni riferiti alla moglie. L'imprenditore ed ex politico, difeso dal legale Giovanni Falci, era stato raggiunto mesi fa da un provvedimento eseguito dalla Guardia di Finanza di Salerno, a seguito di indagini patrimoniali sul suo conto dietro delega della Procura di Nocera Inferiore. 

Le accuse

L'ipotesi di reato era trasferimento fraudolento di valori. Con lui, fu iscritta tra gli indagati anche la moglie ed altre nove persone, tutte coinvolte in quella presunta intestazione fittizia del patrimonio accumulato. Nel collegio difensivo ci sono anche gli avvocati Sergio Perongini e Antonio Fasolino. L'impianto accusatorio si ricollegava indirettamente all'inchiesta della Dda di Salerno sugli affidamenti dell'appalto e dei lavori per la realizzazione di piazza della Libertà a Salerno, l'opera eseguita da una società di costruzioni i cui amministratori risultarono in rapporti politici e imprenditoriali con lo stesso C.B. Quei rapporti spinsero poi la Prefettura di Salerno ad adottare un'interdizione antimafia con revoca dell'affidamento dei lavori alla società, per via della presenza-fantasma dell'imprenditore, che non figurava mai nella gestione di aziende e beni di fatto da lui amministrati. Secondo i suoi legali, però, la vicenda sarebbe del tutto sproporzionata rispetto alla realtà, che non mostra connessioni di sorta con malavita nè affari sospetti di ogni genere. Il sequestro scattò dopo le verifiche sulla "sproporzione" tra il patrimonio di fatto disponibile e la posizione reddituale, ora annullato dal Tribunale del Riesame. Toccherà attendere le motivazioni dei giudici per capirne il perchè

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Mare sporco a Salerno: denunce e proteste dei cittadini

  • Sette cartomanti in poche centinaia di metri: nuova "invasione" sul lungomare

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Incidente a Giovi: ecco le condizioni di salute dei quattro feriti

Torna su
SalernoToday è in caricamento