Tre scuole non rispettano l'ordinanza di chiusura: ora rischiano sanzioni

E a San Valentino Torio alcuni studenti protestano contro il sindaco che aveva deciso, per la giornata di oggi, di tenere regolarmente aperti gli istituti. Le tre scuole che invece rischiano sanzione dal Ministero sono di Nocera Inferiore

La Polizia Locale di Nocera Inferiore ha segnalato tre scuole paritarie dell'infanzia per il mancato rispetto dell'ordinanza di chiusura emanata ieri dal sindaco Manlio Torquato, causa allerta meteo. I tre istituti rischiano ora provvedimenti amministrativi e disciplinari da parte del Ministero dell'Istruzione. Gli agenti della Polizia Locale, guidati dal comandante Giuseppe Contaldi, hanno effettuato sopralluoghi dopo la denuncia di diversi genitori. Tuttavia, trattandosi di minori, per sgomberare le strutture è stato necessario contattare i genitori per invitarli a riprendere i propri figli. La vicenda relativa alle scuole chiuse per il maltempo ha provocato malumori anche in altri comuni. A San Valentino Torio, quasi per paradosso, diversi studenti hanno protestato con il sindaco che aveva deciso, per la giornata di oggi, di tenere gli istituti aperti. A differenza di altri comuni confinanti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Non risponde ai vicini: vigili del fuoco e carabinieri in via Dei Principati

Torna su
SalernoToday è in caricamento