Nocera, truffato da servizio di poste private: giovane a processo

Il raggiro sarebbe avvenuto attraverso “Posta plus”, attività commerciale poi cessata, che gli avrebbe permesso di intascare somme destinate al pagamento della Tarsu

Sarà processato per truffa A. G., 28enne nocerino ex titolare di un ufficio di posta privata attivo per le mansioni di pagamento, spedizione e commissione privata. Sarà il giudice monocratico a valutarne la posizione, dopo la denuncia subita da un ignaro cliente. Il raggiro sarebbe avvenuto attraverso “Posta plus”, attività commerciale poi cessata, che gli avrebbe permesso di intascare somme destinate al pagamento della Tarsu. I soldi non sarebbero mai arrivati nelle casse dell'ente, lasciando scoperto il pagamento che pure era stato disposto dal cliente. 

Il pagamento ammontava a 190 euro versati in contanti, presi in affidamento e mai corrisposti sull'iban di riferimento. Tutto questo il 19 marzo 2013 e il 30 luglio 2013, La Procura di Nocera ha chiesto emissione del decreto penale di condanna per il titolare, concessa dal Gip dopo l’esame degli elementi raccolti. La difesa dell’imputato ha presentato opposizione e, dunque, si finirà davanti ad un giudice monocratico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento