Nomina primari, blitz dei carabinieri all'Asl Salerno: aperta un'inchiesta

Nel mirino dei carabinieri le nomine presso gli ospedali di Nocera Inferiore, Sarno e Polla. Sequestrati fascicoli e vari documenti relativi proprio alla selezione primariale. Smentita la nuova perquisizione della Finanza sul concorso per avvocato

La sede Asl

Il bando di nomina a primario dei reparti di cardiologia di Nocera Inferiore e Sarno finisce nel mirino della Procura. Ieri – riporta Salernosanita - i carabinieri del Nas hanno fatto irruzione all’interno della sede dell'Asl di Salerno per sequestrare fascicoli e vari documenti relativi proprio alla selezione primariale.

I dettagli

Tutto nasce da un esposto presentato nei giorni scorsi. Gli inquirenti intendono fare luce su presunte irregolarità che si sarebbero verificate durante le fasi del concorso, partito nell’estate del 2017 e conclusosi lo scorso mese di maggio, che prevedeva anche la nomina del primario dell’omologo reparto all’ospedale di Polla e andava ad aggiungersi ad altri concorsi simili per la direzione di diverse unità operative dei nosocomi dell’Asl, soprattutto nel territorio dell’ Agro-nocerino-sarnese.

La smentita

Intanto dall’Asl Salerno smentiscono la notizia, apparsa su altri quotidiani, rispetto ad un blitz della Guardia di Finanza per un presunto concorso per la nomina di avvocato sospetto:  

“Nessuna operazione è stata effettuata in questi giorni dalla Guardia di Finanza presso gli uffici di questa Azienda. Dai pochi elementi contenuti nella notizia si è potuto evincere che i fatti riportati potrebbero riferirsi ad un’attività di indagine effettuata dall’Autorità Giudiziaria mesi tempo addietro. In merito a tale vicenda questa Asl non ha a tutt’oggi ricevuto riscontri o notifiche da parte degli organi inquirenti. Non vi sono, pertanto, novità, risultati o aggiornamenti da comunicare. Dal momento che dall’articolo si desume un’attualità dell’accaduto che di fatto non esiste, si ritiene necessario precisare che la notizia riportata risale ad un episodio già precedentemente riportato dagli organi di informazione. Tanto allo scopo di non ingenerare facili allarmismi e di informare correttamente l’opinione pubblica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento