"Omocausto, lo sterminio dimenticato" a Fisciano

Nota stampa del circolo Arcigay Salerno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

OMOCAUSTO: LO STERMINIO DIMENTICATO


Il circolo Arcigay ricorda le vittime omosessuali e transessuali dell’olocausto nazifascista con un convegno all’Università degli Studi di Salerno.
Marchiati con un "triangolo rosa", considerati "pervertiti”, “asociali" e puniti per amore. Le barbarie nazifasciste del XXI secolo sono state perpetrate anche ai danni di omosessuali e transessuali. Sono 100mila gli omosessuali arrestati dai nazisti tra il 1933 ed il 45. 15mila quelli internati nei campi di concentramento. Si parla poco di quello che é stato l'omocausto, la persecuzione degli omosessuali. Ma la crudeltà e la scientificità di tale eccidio sono le stesse di quelle che videro come vittime designate gli ebrei, ma anche gli zingari, gli oppositori politici, i disabili.
Per commemorarne le vittime, Arcigay Salerno “Marcella Di Folco”organizza martedì 29 gennaio prossimo la giornata di studio “Omocausto, lo sterminio dimenticato”. Il dibattito, che si terrà nell’aula 11 della Facoltà di Lingue dell’Università degli Studi di Salerno a partire dalle ore 12.20, verrà preceduto dalla proiezione del docu-film “Paragraph 175”. Il documentario trae il titolo dal codice legislativo della Germania nazista che condannava l’omosessualità a reato. Il film è stato presentato nel 2000 al Sundance Film Festival e alla Berlinale, dove ha vinto il Teddy Bear come miglior documentario.
Al dibattito, introdotto e moderato da Ottavia Voza, presidente di Arcigay “Marcella Di Folco”, interverranno:
Adalgiso Amendola, docente di Sociologia del Diritto presso l’ Università di Salerno
Maria Rosaria Pelizzari, delegato del Rettore per le Pari Opportunità
Michele Pirone, Segretario Provinciale FLC-CGIL

Martedì 29 gennaio 2013, ore 11.00
Università degli Studi di Salerno, Aula 11, Facoltà di Lingue
Il convegno è organizzato da: Arcigay Salerno “Marcella Di Folco”, Link Fisciano, FLC-CGIL, Rete dei Giovani per Salerno, Firework Salerno, UDS, Senza Periferie

Torna su
SalernoToday è in caricamento