Operazione saltata a Bologna per Emanuele Scifo: la corsa di solidarietà continua

Il giovane: "Chiedo alle istituzioni un intervento immediato affinchè arrivi una risposta al mio problema di salute. Ormai la mia ultima speranza è l’intervento a Miami"

Scifo

Emanuele Scifo non è stato operato ieri a Bologna: il trapianto non è stato possibile perchè all’atto dell’espianto i chirurghi hanno rilevato nel donatore un’anomalia arteriosa che ha impedito l’operazione. Continua, dunque, la corsa contro il tempo per raggiungere i 900 mila euro per l’operazione e la degenza in America a Miami.

"Chiedo alle istituzioni un intervento immediato  affinchè arrivi una risposta  al mio problema di salute. Ormai la mia ultima speranza è l’intervento a Miami che è possibile solo con un sostegno economico dagli enti preposti. La cifra che abbiamo raggiunto, grazie alla solidarietà di tante persone che ringrazio con affetto, non mi consente ancora di partire ed io non ho più molto tempo", ha detto il giovane. Tra le tante iniziative di solidarietà organizzate per la sua causa, domenica, al parco Pinocchio "Momenti" con gli acconciatori della Claai che ha riscosso molto successo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento