Maxi operazione internazionale antidoping: sequestrato laboratorio nel Salernitano

All’inchiesta hanno partecipato tutti i Paesi Membri dell’Unione Europea, oltre a Interpol, Stati Uniti, Svizzera, Albania, Ucraina, Colombia, Montenegro, Moldavia, Islanda, Bosnia–Erzegovina, Ucraina e Nord Macedonia

I carabinieri del Nas, insieme con Europol, hanno scoperto un laboratorio clandestino per la produzione di sostanze stupefacenti e dopanti in provincia di Salerno. Dopo gli accertamenti, la struttura è stata posta sotto sequestro.

L'operazione internazionale

Il blitz rientra in una più ampia operazione, denominata “Viribus”, partita nell’ottobre 2018 e finalizzata al contrasto a livello globale dei traffici illegali di sostanze dopanti ed al loro uso nelle competizioni sportive. All’inchiesta  hanno partecipato tutti i Paesi Membri dell’Unione Europea, oltre a Interpol, Stati Uniti, Svizzera, Albania, Ucraina, Colombia, Montenegro, Moldavia, Islanda, BosniaErzegovina, Ucraina e Nord Macedonia. Inoltre hanno supportato le indagini l’Agenzia Mondiale Antidoping (Wada) e l’Ufficio Europeo Antifrode (Olaf). Complessivamente sono stati controllati 600 atleti, di cui 19 sono risultati positivi. Sequestrate in tutta Europa sostanze dopanti per 3,8 milioni, arrestate 234 persone, oltre mille gli indagati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento