Case scoperchiate e danni a scuole e colture, Orria chiede stato di calamità

Il Comune ha subito in termini economici gravi danni per le forti raffiche di vento registrate nella notte tra sabato 23 e domenica 24 febbraio

Il Comune di Orria, attraverso il sindaco Mauro Inverso, chiede lo stato di calamità naturale alla Regione Campania. Il Comune - come racconta InfoCilento - ha subito in termini economici gravi danni per le forti raffiche di vento registrate nella notte tra sabato 23 e domenica 24 febbraio. Il vento ha causato danni agli immobili pubblici e privati, nonché ai beni mobili, come auto e colture. Non solo, l'amministrazione ha segnalato anche problemi a scuole, abitazioni, con alcune case scoperchiate dal tetto, alberi sradicati e pali del telefono e della luce staccati. Disagi sui quali sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e tecnici e operai comunali. Il Comune ha chiesto lo stato di calamità, con l'uso necessario di mezzi e poteri straordinari per fronteggiare il disastro causato dal maltempo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta

Nel caso specifico, lo stato di calamità naturale riguarda il settore agricolo, e i danni ad esso causato (nei casi riportati, la mancanza d’acqua). Non comprende le attività di pronto intervento ma tutte le questioni economiche intorno a tali danni: per lo più accesso a fondi, rimborsi e agevolazioni fiscali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento