Fratture del femore: l'ospedale di Roccadaspide al 3° posto della classifica regionale

La struttura, come riferisce l'Asl di Salerno, è stata individuata tra gli ospedali più performanti, che effettuano cioè un maggior numero di interventi rispettando il valore di riferimento

Ha raggiunto il 3° posto tra 59 ospedali campani, l'ospedale di Roccadaspide, nella classifica dei nosocomi dove vengono rispettati gli standard per il trattamento della frattura del collo del femore, stilata dal portale di Public Reporting delle strutture sanitarie italiane Doveecomemicuro.it.

La struttura

La struttura, come riferisce l'Asl di Salerno, dunque, è stata individuata tra gli ospedali più performanti, che effettuano cioè un maggior numero di interventi rispettando il valore di riferimento: almeno il 60% delle operazioni eseguite entro 48 ore dal ricovero e con un numero minimo di 75 interventi. L’esecuzione dell’intervento su frattura del collo del femore per pazienti di età superiore a 65 anni operati entro 48 ore dal ricovero è uno tra gli indicatori che  vengono utilizzati dal Ministero della Salute per verificare i livelli di assistenza garantiti sul territorio nazionale. L’indicatore serve a valutare la presa in  carico dell’organizzazione sanitaria e il tempo di risposta della stessa al bisogno di assistenza dei pazienti. Il riferimento per le strutture sanitarie è almeno il  60% di interventi entro le 48 ore e un numero complessivo minimo di 75 interventi effettuati.

I dati

I dati di doveecomemicuro.it, ricavati dal Piano Nazionale Esiti 2017 ed elaborati dall’Agenas, si riferiscono all’anno 2016. Per l’anno  2017 i dati del Piano non sono ancora disponibili, ma l’Asl di Salerno, sulla base del monitoraggio interno, conferma il trend positivo sull’indicatore “interventi  chirurgici per frattura del collo femore in pazienti over 65 entro 48 ore dal ricovero“. In particolare, nel 2017 la media aziendale è del 60,16%, mentre il presidio  ospedaliero di Roccadaspide si attesta sul valore di 71,6%. Tale andamento virtuoso riguarda anche altre strutture ospedaliere dell’Azienda: infatti ben 6 Unità Operative di Ortopedia, delle 9 afferenti ai presidi ospedalieri superano il valore medio aziendale. Il trend si consolida nei primi otto mesi del 2018: la media aziendale risulta in crescita con il valore 62,97%, con 7 Ortopedie, delle 9 aziendali, che superano tale soglia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Tutti a mare a Salerno: nessuno rinuncia ai tuffi, traffico in Costiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento