Pad, l'applicazione inventata da un siciliano e realizzata dall'artista salernitano Valentino Annunziata

Spopola l'applicazione inventata da un parrucchiere siciliano e realizzata dall'Azienda dell'Artista Salernitano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Spopola PAD, l’app che permette agli utenti di ricevere un parrucchiere professionista direttamente a casa loro! Quest’App è nata dall’idea di un parrucchiere Palermitano, ed è stata realizzata dal Team dell'Artista Salernitano Valentino Annunziata. Le donne italiano sono letteralmente impazzite per questo nuovo modo di andare del parrucchiere Adesso, oltre che negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna, esiste finalmente anche in Italia questa nuova professione: l’Uber-coffeur. Nuove “app” per smartphone permettono di avere comodamente a casa propria, quando si vuole e a un prezzo più basso, un’ampia gamma di servizi da salone di bellezza, di estetica e parrucchiere, PAD fa proprio questo. Oltre alla possibilità da parte degli utenti di prenotare tagli, piega, trattamenti e quant’altro, PAD sta dando la possibilità a molti italiani di lavorare a domicilio. Infatti, pian piano in tutta Italia PAD sta crescendo sempre più. Parecchi ormai sono i parrucchieri della penisola che decidono di lavorare con quest’App. Che stia nascendo una nuova forma di lavoro? Sicuramente negli altri stati questo tipo di App hanno cambiato la vita di molti giovani parrucchieri che non potendo sostenere grosse spese per aprire un salone hanno iniziato con queste App. Ma non è solamente l’aspetto pratico ed economico dell’App a colpire, c’è soprattutto una grafica intuitiva e moderna. A curare la creazione e la grafica dell’app è stata Luxy Web Design, azienda dell’Artista Salernitano Valentino annunziata, che negli ultimi tempi ha avuto modo di lavorare con grandi brand, lanciandosi in progetti avveniristici e rivoluzionari. Annunziata in merito a PAD dice: ”è stata una bella sfida, molto interessante, le donne e gli uomini che la utilizzano continuano instancabilmente ad inviarci feedback di approvazione, nonché recensioni alte negli store. Sono molto fiero del mio Team che ha lavorato instancabilmente per rendere funzionale e pratica quest’App che è davvero interessante per il mercato italiano. Un grande plauso va alla mia collaboratrice, che ha interamente ideato e realizzato il logo in modo eccezionale.” Fiona McIntosh, ex-giornalista all’edizione inglese di Elle e Grazia, fondatrice di Blow, notava che all’inizio molti utenti si limitavano a lavorare per la sua app uno o due giorni alla settimana, nel week-end, e poi sono passati del tutto a Blow, perché guadagnavano molto meglio ed avevano soprattutto la possibilità di organizzarsi il lavoro. Stesso caso sta accadendo in Italia con PAD.

Torna su
SalernoToday è in caricamento