Pagani, estorce soldi alla madre con un cacciavite: a processo

Affronterà il processo per tentata estorsione, estorsione consumata e maltrattamenti un uomo di Pagani, di 42 anni, raggiunto dal decreto di giudizio immediato su richiesta della Procura di Nocera Inferiore

Affronterà il processo per tentata estorsione, estorsione consumata e maltrattamenti un uomo di Pagani, di 42 anni, raggiunto dal decreto di giudizio immediato su richiesta della Procura di Nocera Inferiore. L’uomo, finito in carcere per l'episodio, è atteso dal vaglio del gip. Per l’accusa, nel marzo 2017, avrebbe minacciato la madre di morte in casa sua, brandendo un grosso cacciavite come arma impropria per farsi dare 10 euro. In altri casi l’imputato era riuscito a farsi consegnare somme singole di 30 euro, da utilizzare poi per esigenze personali, con intimidazioni quotidiane, condite di minacce e parole pesanti contro la donna. Fu proprio quest'ultima tuttavia a denunciarlo, raccontando ai carabinieri di essere esausta dopo tutta quella violenza: "Stavolta ha preso un attrezzo e voleva colpirmi se non gli avessi dato i soldi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento