Cocaina a "domicilio" sull'asse Pagani-Angri: in 6 a processo

Sono sei gli imputati che saranno processati dopo il rinvio a giudizio, disposto dal gup per l'inchiesta antidroga ribattezzata “Charcutier”, "macellaio", derivante dal mestiere di uno dei coinvolti nel 2014

Sono sei gli imputati che saranno processati dopo il rinvio a giudizio, disposto dal gup per l'inchiesta antidroga ribattezzata “Charcutier”, "macellaio", derivante dal mestiere di uno dei coinvolti nel 2014.

L'inchiesta

Il processo partirà il prossimo 14 marzo 2019. La droga spacciata era la cocaina, spacciata lungo l'asse Pagani-Angri. Il primo sequestro dei carabinieri di Nocera Inferiore riguardò 400 grammi di cocaina, che secondo indagini, durate sei mesi circa, veniva consegnata grazie al sistema del ‘porta a porta’, con delle consegne concordate e rapide. I clienti contattavano telefonicamente gli spacciatori per farsi consegnare a domicilio o in altri luoghi le dose decise al telefono, attraverso messaggi e telefonate. La droga veniva acquistata tra Boscoreale e Torre Annunziata. Il gruppo di pusher, insieme alle identità di ognuno di loro, emerse mentre gli investigatori monitoravano un'associazione dedita al furto e riciclaggio di veicoli. La frase “portami i pallini” portò all'apertura di una nuova indagine. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La treccia dorata di Melissa consegnata ai genitori: fissati i funerali della 16enne, i primi riscontri degli esami

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Melissa, è il giorno del dolore: i compagni cambiano l'aula

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento