Cocaina a "domicilio" sull'asse Pagani-Angri: in 6 a processo

Sono sei gli imputati che saranno processati dopo il rinvio a giudizio, disposto dal gup per l'inchiesta antidroga ribattezzata “Charcutier”, "macellaio", derivante dal mestiere di uno dei coinvolti nel 2014

Sono sei gli imputati che saranno processati dopo il rinvio a giudizio, disposto dal gup per l'inchiesta antidroga ribattezzata “Charcutier”, "macellaio", derivante dal mestiere di uno dei coinvolti nel 2014.

L'inchiesta

Il processo partirà il prossimo 14 marzo 2019. La droga spacciata era la cocaina, spacciata lungo l'asse Pagani-Angri. Il primo sequestro dei carabinieri di Nocera Inferiore riguardò 400 grammi di cocaina, che secondo indagini, durate sei mesi circa, veniva consegnata grazie al sistema del ‘porta a porta’, con delle consegne concordate e rapide. I clienti contattavano telefonicamente gli spacciatori per farsi consegnare a domicilio o in altri luoghi le dose decise al telefono, attraverso messaggi e telefonate. La droga veniva acquistata tra Boscoreale e Torre Annunziata. Il gruppo di pusher, insieme alle identità di ognuno di loro, emerse mentre gli investigatori monitoravano un'associazione dedita al furto e riciclaggio di veicoli. La frase “portami i pallini” portò all'apertura di una nuova indagine. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Maltempo e danni a Salerno, alberi su auto in via Roma: ci sono feriti

  • Tempesta di acqua e vento a Salerno: alberi sradicati, caos sulla Tangenziale

  • Castel San Giorgio, i carabinieri confermano: le ossa sono di Caterina Perozziello

Torna su
SalernoToday è in caricamento