Pagani, i fratelli Panico accusati dalla Procura di calunnia

Il primo, grande accusatore nel processo Linea d'Ombra contro Gambino, insieme al fratello Luca, avrebbe reso false dichiarazioni su Giovanni Barone, direttore commerciale del Pegaso. Al processo poi, dissero di sapere che fosse innocente

I fratelli Amerigo e Luca Panico sono indagati per calunnia. Avrebbero riferito false circostanze su Giovanni Barone, pur sapendolo innocente. Il contesto è quello del processo «Linea d’Ombra», tra i cui imputati figurava anche l’ex sindaco Alberico Gambino, con Amerigo Panico nelle vesti di grande accusatore. Entrambi, nel 2011, riferirono alla Dda circostanze false su Giovanni Barone, anche lui imputato nel processo come direttore commerciale del Pegaso. A più riprese, indicarono Barone come «uomo del gruppo Gambino», che li avrebbe obbligati a sottostare a diverse estorsioni, oltre che a stare attenti. Tra le dichiarazioni incriminate: «Barone è stato imposto a noi da Gambino, era uomo suo e controllava l’andamento del centro commerciale, era in rapporto diretto con i fratelli D’Auria Petrosino. In diverse occasioni ne ha agevolato le attività». Tra i nomi menzionati dai due, quando si faceva riferimento ai «gambiniani», fu fatto anche quello di Barone. «Tutti insieme remavano per la conquista della nostra attività economica». Nel chiudere le indagini, la procura ha stabilito che quelle dichiarazioni erano false, perché durante il processo in sede di dibattimento, entrambi i fratelli Panico dimostrarono di essere a conoscenza dell’innocenza di Barone.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Nocera Superiore, auto contro moto: ferito il centauro

  • Cronaca

    Omicidio di Buonabitacolo, disposta la perizia psichiatrica sull'assassino

  • Cronaca

    Spaccio a Nocera, arrestato un 24enne e scovata altra droga in un pozzetto

  • Cronaca

    Danno erariale per oltre 350mila euro alla Comunità Montana di Vallo: il caso

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Nocera Superiore, tutti stretti attorno alla famiglia di Raffaele

  • Drammatico incidente nella notte a Nocera: morto 17enne, otto feriti di cui uno grave

  • Nocera Superiore, per la morte di Raffaele Rossi c'è un arresto per omicidio stradale

  • Suicidio in via Cacciatore: si lancia dal balcone, muore ex professore

  • Dolore a Bellizzi, addio a Pasquale Fortunato: era il titolare di "Mordo bene"

  • Omicidio a Buonabitacolo, 18enne arrestato: Antonio accoltellato per pochi grammi di droga

Torna su
SalernoToday è in caricamento