Litigano con un giovane e poi tentano di ucciderlo: arrestati due fratelli a Pagani

I tre si sono incontrati di notte in via Torre dove hanno iniziato a litigare per futili motivi. Dopo ore di ricerche i carabinieri sono riusciti a ricostruire la dinamica dell'accaduto e a trovare l'arma che ha esposo i quattro proiettili

Litigano con un uomo e poi provano ad ucciderlo. Per questo, nelle ultime ore, due incensurati di Pagani, di 35 e 40 anni, sono stati arrestati con le seguenti accuse: tentato omicidio, ricettazione, porto e detenzione abusiva di armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica

I fatti risalgono alla notte tra giovedì e venerdì quando - riporta Il Mattino - i due fratelli incontrano un pregiudicato di 25 anni con il quale iniziano una discussione per futili motivi. Poi la lite si è inasprita e dalle parole si sarebbe passati alle mani. Ad un certo punto, però, i due uomini sono andati via facendo intendere che la questione rimaneva comunque aperta. E così sono ritornati a casa per prendere una pistola e successivamente sono tornati in via Torre dove hanno sparato ben quattro colpi contro il 25enne che è riuscito a schivarli.  Sul posto sono giunti i carabinieri che, dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima, sono risaliti all’identità dei due fratelli che, quindi, sono stati ammanettati. La pistola, rinvenuta nella loro abitazione, è stata posta sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento