Litigano con un giovane e poi tentano di ucciderlo: arrestati due fratelli a Pagani

I tre si sono incontrati di notte in via Torre dove hanno iniziato a litigare per futili motivi. Dopo ore di ricerche i carabinieri sono riusciti a ricostruire la dinamica dell'accaduto e a trovare l'arma che ha esposo i quattro proiettili

Litigano con un uomo e poi provano ad ucciderlo. Per questo, nelle ultime ore, due incensurati di Pagani, di 35 e 40 anni, sono stati arrestati con le seguenti accuse: tentato omicidio, ricettazione, porto e detenzione abusiva di armi.

La dinamica

I fatti risalgono alla notte tra giovedì e venerdì quando - riporta Il Mattino - i due fratelli incontrano un pregiudicato di 25 anni con il quale iniziano una discussione per futili motivi. Poi la lite si è inasprita e dalle parole si sarebbe passati alle mani. Ad un certo punto, però, i due uomini sono andati via facendo intendere che la questione rimaneva comunque aperta. E così sono ritornati a casa per prendere una pistola e successivamente sono tornati in via Torre dove hanno sparato ben quattro colpi contro il 25enne che è riuscito a schivarli.  Sul posto sono giunti i carabinieri che, dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima, sono risaliti all’identità dei due fratelli che, quindi, sono stati ammanettati. La pistola, rinvenuta nella loro abitazione, è stata posta sotto sequestro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento