Pellezzano: ritrovato il telefonino di Tiziana Morra, ma le foto di Alex sono state cancellate

L'amarezza della donna su Facebook: "Purtroppo chi l’ha preso non aveva dato valore ai contenuti pur sapendo di chi era e il mio dolore. Non ho più parole, persone senza cuore... delusa"

La mamma con i figli

E’ stato ritrovato il cellulare di Tiziana Morra, la madre di Alessandro Farina, il bambino di 13 anni deceduto nel dicembre 2017 presso l’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno. La donna aveva smarrito il telefonino che conteneva anche le foto del suo bambino volato in cielo prematuramente a causa – secondo la Procura di Salerno – di una mancata diagnosi di esordio di diabete giovanile.  

L'amarezza

Ora il Samsung A5, di colore nero, è stato ritrovato ma senza le foto di Alessandro. Lo annuncia la diretta interessata su Facebook: “Dopo tante ricerche e chiamate insieme a un mio carissimo amico, un amico di famiglia Stefano Romeo, siamo riusciti a ritrovare il telefonino, ma una volta acceso con grande dolore e amarezza abbiamo scoperto che è stato resettato, tutto cancellato; purtroppo chi l’ha preso non aveva dato valore ai contenuti pur sapendo di chi era e il mio dolore. Non ho più parole, persone senza cuore... delusa”.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

  • Battipaglia: imbocca la rampa autostradale contromano, ferita una donna

Torna su
SalernoToday è in caricamento