Pulizia dei fondali marini: petizione della Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore

La Fondazione dedicata al Sindaco Pescatore ha avviato già nel 2010 un progetto, ancora oggi attivo, che prevede il recupero dei rifiuti che rimangono impigliati nelle reti durante la pesca

Una proposta di legge europea per la pulizia dei fondali marini: questa l'iniziativa messa in campo nel gennaio 2012 dalla Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore. Il testo, a firma di Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo, e Gianni Pittella, europarlamentare e primo vicepresidente del Parlamento Europeo, è stato presentato al presidente della Commissione Pesca, Fraga Estevez ed al vice presidente, Guido Milana. “Abbiamo deciso – racconta Dario Vassallo – di chiedere con una petizione, pubblicata su Change.org, che la nostra proposta di legge venga considerata e approvata sia dal Parlamento italiano che da quello europeo. Ci crediamo molto e chiediamo a tutti di firmare e aiutarci a portare avanti questo progetto. Il Sindaco Pescatore voleva che il mare fosse il mare e non una pozza senza vita".

La Fondazione dedicata al Sindaco Pescatore ha avviato già nel 2010 un progetto, ancora oggi attivo, che prevede il recupero dei rifiuti che rimangono impigliati nelle reti durante la pesca: i pescherecci che hanno aderito mantengono a bordo il materiale, invece di buttarlo nuovamente in mare, e al rientro in porto separano i rifiuti secondo i criteri della raccolta differenziata.

"La proposta di legge consiste nel concedere agevolazioni economiche ai comandanti dei pescherecci e nel coinvolgere i Comuni che devono prelevare e differenziare i rifiuti. Gli unici Comuni, che dovrebbero aderire, sono quelli dotati di isole ecologiche e che effettuano una raccolta differenziata superiore al 50%. Anche per i Comuni dovrebbe esserci un premio economico in rapporto al materiale raccolto e differenziato. Questa legge aiuterebbe in modo concreto il comparto pesca che in tutta Europa è in profonda crisi, sia per l’alto costo del carburante, sia perché il pescato è diminuito del 50% negli ultimi anni", concludono dalla Fondazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Mondragone: fermati i "fuggitivi" nella Piana del Sele, parla De Luca

Torna su
SalernoToday è in caricamento