Accorpamento società partecipate: prima intesa tra Comune e Cgil

Faccia a faccia a Palazzo di Città tra il sindaco facente funzioni di Vincenzo Napoli e una rappresentanza del sindaco con all'ordine del giorno il piano di razionalizzazione delle società comunali

La sede di Salerno Energia

Si è svolto questa mattina a Palazzo di Città l’incontro tra il sindaco facente funzioni Vincenzo Napoli e una rappresentanza della Cgil con all’ordine del giorno il piano di razionalizzazione delle società partecipate del Comune di Salerno. Il sindacato, che ha condiviso il piano approvato nei mesi scorsi dal consiglio comunale, ha posto l’attenzione sulla necessità di salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti e sulla previsione di rientro, nel perimetro societario di Salerno Energia Holding, delle società Salerno Mobilità, Salerno Solidale e del ramo d’azienda relativo alle pulizie in capo a Salerno Pulita. 

“L’amministrazione comunale, che ha già avviato il percorso previsto dal piano – fanno sapere dagli uffici comunali -  si rende disponibile previo l’aggiornamento del piano stesso in programma entro dicembre 2015, e una volta conclusa l’operazione di accorpamento delle società in sede di presentazione del nuovo piano industriale, ad avviare un confronto con le rappresentazione sindacali”. La Cgil ha preso atto della volontà manifestata dall’amministrazione e ne ha condiviso il percorso proposto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento