Evade i domiciliari per recarsi al bar e allo stadio: arrestato 47enne a Polla

L'uomo è stato sorpreso più volte, dai carabinieri, fuori dalla sua abitazione. Ora è rinchiuso nella casa circondariale di Potenza

Un pregiudicato di 47 anni di Polla  è stato arrestato con l’accusa di evasione su disposizione del Gip di Lagonegro e su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Le accuse

L’uomo era agli arresti domiciliari per maltrattamenti familiari. In particolare, aveva minacciato di percuotere con un tronco di legno lo zio, anziano disabile ed allettato per una patologia, e di staccargli l’ago-cannula di una flebo dal braccio, ed estorsione nei confronti della madre, alla quale aveva estorto 100 euro per l’acquisto di bevande alcoliche. Il 47enne, nei giorni scorsi, senza alcuna autorizzazione del giudice, più volte è uscito dalla sua abitazione per recarsi in diversi bar del circondario e, il 14 agosto scorso, si era diretto allo stadio di Polla per assistere al triangolare di calcio “Taranto FC-Rotonda-Castel San Giorgio”. Ora è stato rinchiuso nel carcere di Potenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

  • Maltempo a Salerno, cade un grosso albero: disagi a Casa Manzo

Torna su
SalernoToday è in caricamento