Bacia una minore: impiegato pubblico di Polla finisce nei guai

L'uomo è accusato di violenza sessuale aggravata. La scorsa estate avrebbe preso di mira una tredicenne che stava giocando vicino alla sua abitazione

Un dipendente pubblico di circa 60 anni, residente a Polla, è accusato di violenza sessuale aggravata su una ragazzina di 13 anni. A far scattare le indagini, condotte dai carabinieri, la denuncia presentata dai genitori della presunta vittima dopo aver ascoltato il suo racconto.

L'inchiesta

L’episodio  si sarebbe verificato la scorsa estate quando l’uomo, mentre la 13enne giocava vicino alla sua abitazione, l’avrebbe invitata, con una scusa, ad andare in un luogo appartato e all’improvviso si sarebbe avvicinato a lei per baciarla sulla bocca. La giovane, sconvolta, ha poi rivelato l’accaduto a mamma e papà, i quali si sono rinvolti subito alla locale Stazione dell’Arma. L’uomo ha ricevuto, nelle ultime ore, l’avviso di conclusione delle indagini a suo carico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La treccia dorata di Melissa consegnata ai genitori: fissati i funerali della 16enne, i primi riscontri degli esami

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Luci d'Artista 2019/2020: l'inaugurazione fissata per il 15 novembre, le novità sui parcheggi

  • Melissa, è il giorno del dolore: i compagni cambiano l'aula

  • Furto di energia elettrica e carenze igieniche in un locale di via Leucosia: titolare arrestato, chiuso la "Praca DoSol"

Torna su
SalernoToday è in caricamento