Vertenza La Città: chiuse le porte della redazione per i giornalisti. Il sindaco: "Atto violento"

I componenti del Comitato di Redazione: "Andremo avanti per avere giustizia. Abbiamo allertato il 112. Tramite il sindacato regionale Sugc abbiamo fatto recapitare una comunicazione all'azienda"

I giornalisti fuori alla redazione

Porte chiuse, oggi, alla redazione de La Città, in piazza Sant'Agostino. I giornalisti del quotidiano salernitano, dopo lo sciopero proclamato a seguito dei 4 licenziamenti recapitati ai dipendenti, questa mattina erano tornati al lavoro, ma lì, li ha attesi l'ennesima amara sorpresa. "Stamattina siamo arrivati al giornale - spiega Piero Delle  Cave, componente del Cdr - e abbiamo trovato le porte chiuse. Dalla segreteria hanno fatto trapelare che era in corso un consiglio di amministrazione, ma in un altro  luogo rispetto alla sede della redazione. Non capiamo, quindi, cosa stia succedendo. E' una situazione molto strana. Ho informato la Prefettura di Salerno, che sta  seguendo la vicenda, e anche i nostri sindacati. Non ci era arrivata alcuna comunicazione di questa decisione inattesa e inspiegabile".

Il sindaco vicino ai giornalisti

Sul posto, anche il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, per esprimere solidarietà ai giornalisti: "Rinnovo la mia vicinanza e solidarietà ai giornalisti del quotidiano La Città. Seppure ci possano essere vertenze sindacali in atto, questi non sono certo i modi per  risolverle. Parliamo di una testata autorevole, voce puntuale di un territorio che non può e non deve morire. Non entro nella logica imprenditoriale, ma reputo questo  atto incomprensibile e violento che fa giustizia sommaria di quelle che sono le indiscusse professionalita' presenti nella redazione. Resto basito. Mi augurio si possa  trovare un punto di incontro. Le questioni sindacali si devono trattare con lealta', umanita' e rispetto dei lavoratori".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'annuncio dei componenti del CdR del giornale

"Andremo avanti per avere giustizia. Abbiamo allertato il 112. Tramite il sindacato regionale Sugc abbiamo fatto recapitare una comunicazione all'azienda con la richiesta di avere indicazione sull'odierna giornata lavorativa, in quanto non ci hanno fatto accedere ai luoghi di lavoro".  

La riflessione del parlamentare di Forza Italia, Gigi Casciello 

“In una vertenza di lavoro possono esserci momenti aspri, scelte non condivise nè condivisibili ma è davvero inaccettabile che ai dipendenti del quotidiano La Città di Salerno sia stato reso impossibile oggi il ritorno al lavoro dopo aver esercitato il diritto di sciopero. Ho contattato il Prefetto di Salerno,  Russo, che mi ha assicurato che sta seguendo la vertenza e ha garantito il suo intervento, come già fatto in  passato. In gioco adesso non ci sono solo i livelli occupazionali e la vita stessa del quotidiano ma i principi costituzionali della libertà d’informazione e dei diritti dei lavoratori. Insomma, è stato superato ogni limite. Si torni al buonsenso, anzi, si riparta dal buonsenso”.

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina alla sala slot, addetto aggredito con un cacciavite: scatta il fermo per un 29enne salernitano

  • Cronaca

    Muore per infarto a 36 anni: identificato il cadavere trovato ad Eboli, lutto a Castellabate

  • Cronaca

    Cremonese-Paganese, ansiolitico ai compagni di squadra: chiesta condanna per Paoloni

  • Cronaca

    Buccino, furto in un'abitazione: ladri in fuga

I più letti della settimana

  • Corruzione a Salerno: arrestati il direttore dell'Agenzia delle Entrate, l'imprenditore La Marca e un ex affiliato al clan Maiale

  • Neonata salernitana muore al Santobono, madre condannata per omicidio

  • Rapina a mano armata al tabacchi di via Conforti: ferito il titolare, bottino di 1000 euro

  • Giovane malmenato al Modo, il capo dei buttafuori: "Ecco perchè sono intervenuti"

  • Muore per infarto a 36 anni: identificato il cadavere trovato ad Eboli, lutto a Castellabate

  • Giovane malmenato dai buttafuori: il Questore sospende il "Modo" per 15 giorni

Torna su
SalernoToday è in caricamento