Via De Luca, il ministro Barca premia l'impianto di compostaggio

Il ministro per la Coesione territoriale ha consegnato il riconoscimento dell'Unione Europea per l'efficienza dell'impianto. Presente anche il presidente Caldoro

Fabrizio Barca all'impianto di compostaggio (foto comune di Salerno/Massimo Pica)

E' stato consegnato all'impianto di compostaggio di Salerno il riconoscimento dell'Unione Europea "per l'alta qualità progettuale ed operativa dell'impianto". Il premio è stato consegnato presso l'impianto di via De Luca, nella zona industriale della città, dal ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca.

Il sindaco Vincenzo De Luca ha ribadito al ministro Barca l’impegno dell'amministrazione comunale per la realizzazione del ciclo integrato per la raccolta ed il trattamento dei rifiuti solidi urbani, l’utilizzo virtuoso dei fondi europei, gli investimenti tecnologici, le energie rinnovabili, la filiera agroalimentare. De Luca ha sottolineato inoltre il ruolo strategico dei comuni più dinamici per un pieno utilizzo dei fondi europei per investimenti strutturali ed infrastrutturali necessari per il rilancio dell’economia e dell’occupazione.

"Non conta solo spendere i soldi - ha riferito il ministro Barca - quanto spenderli bene, attuando progetti che portino ad un miglioramento della vita dei cittadini. Questo impianto fa parte di questo tipo di eccellenze. Abbiamo analizzato, in Campania e in Sicilia, un totale di quaranta interventi. Dei venti presi in esame in Campania, 11 erano stati terminati e di questi, sei hanno dato ottimi risultati. Le opere in esame, esclusa la metropolitana di Napoli, rappresentano un investimento complessivo di cento milioni di euro e questo impianto, da solo, rappresenta il 25% di tutte le risorse finanziate".

Presente anche il governatore regionale Stefano Caldoro: E' stato fatto un gran lavoro, grazie anche alla sinergia tra tutti gli enti preposti all'attuazione di questa opera. La Commissione Europea, finalmente, giudica meglio l'Italia e la Campania. Per il futuro ci auguriamo di accelerare gli investimenti in questo settore e speriamo di risolvere, quanto prima, quel 20% di criticità che ancora ci sono in questo elenco di cui ha parlato il ministro Barca. Abbiamo ancora delle problematiche negative del passato sulle spalle, ma la Campania ha acquistato una maggiore credibilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento