Ipsar Alberghiero: ancora in attesa di aule e sedie, infuriato Casaburi

Intanto, a Sapri la mensa scolastica non è stata ancora attivata ed i genitori degli scolari annunciano, in segno di protesta, che da lunedì prossimo non manderanno i figli a scuola

Casaburi

Forti tensioni nelle scuole del nostro territorio. Innumerevoli, infatti, le problematiche che stanno attanagliando l'istruzione pubblica, sia per quel che riguarda le condizioni delle strutture scolastiche, sia per quel che riguarda tagli e disagi legati ai servizi offerti. Lo sa bene il dirigente scolastico dell'Ipsar Virtuoso, Gianfranco Casaburi, sconcertato dinanzi all'assenza totale di risposte della Provincia in merito alla mancanza di aule dell'alberghiero.

“Devo riconoscere che vi è una formidabile coerenza nel non ricevere nessuna notizia da nessuno dei miei interlocutori –sbotta Casaburi - L'ingegner Caiazzo, che mi ha promesso per lo scorso mercoledì banchi e sedie che a suo dire si era preso la responsabilità di ordinare personalmente e che non sono mai arrivate, tanto che - se per assurdo oggi avessi avuto le aule, non avrei potuto far sedere i miei alunni. L'assessore Carpentieri, che mi ha assicurato che mi avrebbe chiamato e che, ormai quattro giorni or sono, alla presenza di tutto il suo entourage, mi diede formale assicurazione che i miei problemi erano risolti. Tutto è naufragato per un problema di scatole – aggiunge il dirigente scolastico dell’alberghiero “Virtuoso” -Dalle promesse e dalle assicurazioni sistematicamente inaffidabili certo non può trarsi la convinzione dell'efficienza dell'azione amministrativa, tecnica e politica, né ci si può poi lamentare se si finisce sui giornali: unica reazione rimasta a chi è impotente di fronte a tanta incapacità o trascuratezza".

Al Virtuoso, i laboratori ospitano le classi, i professori fanno orari sballati, gli alunni perdono giorni di scuola. "Se foste i genitori dei 206 alunni sfollati cosa pensereste? Se fosse un vostro figlio a non avere avuto un'aula per un mese, con chi ve la prendereste? Il preside Casaburi, quello che parla male della Provincia sui giornali, resta in attesa di una risposta alle sue domande retoriche”, conclude infuriato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, aria di tempesta anche l'istituto comprensivo Santa Croce di Sapri, dove la mensa non è stata ancora attivata ed i genitori degli alunni annunciano, in segno di protesta, che da lunedì prossimo non manderanno i figli a scuola. Il presidente della commissione mensa dell'istituto ha inviato una nota, fra gli altri, al Direttore Generale dell'ufficio scolastico regionale per la Campania e al Provveditore degli Studi di Salerno, chiedendo un loro immediato intervento. Ad un mese dall'inizio delle lezioni, il servizio non è ancora entrato in funzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

  • Covid-19: contagi in diminuzione in Campania, l'analisi dei dati

  • Covid-19: in Campania 2.677 contagi, 8 nuovi positivi a Salerno città

  • Covid-19 a Cava, lo sfogo di Carla De Pisapia: "Mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone"

Torna su
SalernoToday è in caricamento