Psicoterapia internazionale: premiati i salernitani Mauro Cozzolino e Giovanna Celia

Entrambi sono stati scelti dalla rivista della Milton Erickson Foundation come protagonisti dell'articolo "The Power of Two”

La premiazione

Il docente di Psicologia Generale presso l’Università di Salerno (Disuff) Mauro Cozzolino e la direttrice del Centro Internazionale di Psicologia e Psicoterapia Strategica di Salerno (Cipps) Giovanna Celia sono sono stati tra i primi psicologi-psicoterapeuti italiani in vent'anni ad essere scelti dalla rivista della Milton Erickson Foundation come protagonisti dell'articolo "The Power of Two”.

I dettagli

Si tratta di una rubrica che ha ospitato le grandi coppie della psicoterapia strategica nel mondo ed un onore riservato esclusivamente a psicologi-psicoterapeuti di fama mondiale. Nell'articolo, l'autrice Marilia Baker afferma: "Giovanna Celia e Mauro Cozzolino rappresentano su molti livelli il vero spirito del potere della coppia. I loro lavori innovativi sviluppati presso il Centro Internazionale di Psicologia e Psicoterapia Strategica dimostrano l'evoluzione energetica e l'approfondimento di approcci psicoterapeutici radicati nel lavoro di Milton Erickson [...] hanno contribuito significativamente all'avanzamento e all'evoluzione dell'ipnosi clinica e della psicoterapia".

L’importante notizia, di rilievo internazionale, è stata condivisa anche dal quotidiano salernitano "La Città" nell'articolo "Nuove Frontiere (psico)terapeutiche: Ipnosi vigile, il sintomo passa in fretta" (6 settembre 2017), mostrando come oltreoceano (Usa) venga apprezzato il lavoro clinico e di ricerca condotto dalla dottoressa Celia e dal professore Cozzolino . Il lavoro in cui i due coniugi rappresentano, quindi, un’ eccellenza in campo internazionale trae le sue origini dalle intuizioni di Milton Erickson e del suo allievo diretto Ernest Rossi. Unici italiani, dopo la Selvini Palazzoli, a relazionare su invito ad “Evolution of Psychotherapy Conference” nel 2013, il più importante convegno sulla psicoterapia al mondo. Inoltre, la coppia è stata premiata nel 2015 a Phoenix (Usa) dall’International Institute of Psychosocial Genomics per l’attività clinica e di ricerca.

L’ innovativo lavoro scientifico e clinico continua senza sosta, proponendosi adesso un nuovo obiettivo in collaborazione con l’equipe del prof. Michelino De Laurentiis e dell’Unità di Psico-Oncologia dell'Istituto “Pascale” di Napoli. L’obiettivo della ricerca è monitorare l’impatto psicologico, clinico e genomico che la terapia mente-corpo (MBT-T), di cui i coniugi sono esperti di fama internazionale, ha su pazienti affette da tumore al seno. Si tratta di una ricerca sperimentale unica nel suo genere con precedenti realizzati esclusivamente in centri di ricerca di eccellenza come l’Harvard Medical School.

Potrebbe interessarti

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Bisogna davvero aspettare 3 ore dopo aver mangiato per poter fare il bagno?

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Salerno-Caserta, motociclista muore decapitato: traffico in tilt

  • Incidente sull'A30, identificato il motociclista morto decapitato

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente a Roma, perde il controllo della moto: muore 32enne salernitano

  • Suicidio ad Eboli, trovate due lettere d'addio dello studente capaccese

  • Dramma ad Agropoli, ragazzino di 15 anni muore annegato

Torna su
SalernoToday è in caricamento