"Lotta ai reati contro il patrimonio, furti in aumento nel 2017": il bilancio del Questore

Durante la conferenza di presentazione del calendario per l'Unicef, il Questore Pasquale Errico ha fornito dati sull'attività dell'ultimo anno: rapine, truffe, sbarchi, permessi di soggiorno, furti, daspo urbani, spaccio di droga sotto la lente d'ingrandimento

La conferenza stampa - foto di Guglielmo Gambardella

"La repressione dei reati contro il patrimonio, che toccano da vicino il cittadino, e la repressione dei furti in appartamento, che colpiscono il cittadino nella sua initimità, saranno i nostri primi obiettivi per il 2018". Il Questore Pasquale Errico fissa le priorità e fornisce i dati del bilancio dell'attività svolta dagli agenti sul territorio cittadino e provinciale, durante l'anno appena terminato. Nel corso della conferenza di presentazione del calendario a sfondo benefico, con proventi destinati all'Unicef, il Questore parla di un 2017 "particolare, nel quale ci sono stati anche problemi legati alle Fonderie Pisano" ma caratterizzato soprattutto da una lotta "senza quartiere, a tutela della sicurezza del cittadino".

I numeri

Le persone arrestate sono state 359, quelle denunciate 1219 nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2017. I furti in abitazione sono stati 412: in aumento del 25,60% rispetto al 2016 (328). I furti in esercizi commerciali 281. Si registra una diminuzione: -12,46% rispetto all'anno precedente (321). Le rapine sono state 92 (-8%), le truffe 58 (-17,12%), i permessi di soggiorno rilasciati sono stati 14.430 e le richieste di asilo politico trattate dalla Questura sono state 3189. Le forze dell'ordine hanno gestito 7 sbarchi nel 2017 per un numero complessivo di 5450 migranti arrivati al porto di Salerno. Sono diminuiti i provvedimenti di Divieto di Accesso alle manifestazioni Sportive: 31 nel 2017 a fronte dei 69 del 2015 e 92 del 2016. Il dato pare positivo ma fino ad un certo punto: "Bisogna tener conto del fatto che molte persone daspate negli anni precedenti stanno ancora scontando le conseguenze del provvedimento amministrativo - precisa il Questore - In alcuni casi, il Daspo è stato irrogato per una durata di due o tre anni, talvolta anche per otto anni". I Daspo urbani sono 19. Prosegue: "Sono diminuiti i reati nella città di Salerno. In aumento, invece, i furti in appartamento. Lavoriamo con l'Autororità Giudiziaria, in molti casi si è trattato di bulgari arrestati, specializzati in furti. Vogliamo dare nel 2018 un colpo mortale ad organizzazioni criminali che devastano il territorio salernitano. Il sistema di videosorveglianza sarà un valido aiuto. Grazie al contributo della Camera di Commercio e del Comune di Salerno, sarà implementato il numero di telecamere in città. Ho effettuato sopralluoghi per individuare i punti nevralgici".

I migranti ed i parcheggiatori

"Salerno è stata la città dell'accoglienza - ha rimarcato il Questore Pasquale Errico - ha ricevuto e rifocillato i migranti. In alcuni casi, queste persone sono state condotte nei centri di accoglienza del territorio provinciale; in altre circostanze, sono state distribuite sul territorio nazionale. Il fenomeno del parcheggiatore abusivo che insiste con petulanza tocca da vicino il cittadino. Lo strumento del Daspo urbano, introdotto da un decreto del Ministro Minniti, è attuato da noi senza indugio. Il problema è la violazione del Daspo che è punita con una pena molto blanda. Serve, invece, una norma con una maggiore efficacia deterrente".

Luci d'Artista

Nel bilancio 2017 finisce di diritto anche il piano sicurezza per Luci d'Artista. "Vi abbiamo dedicato particolare attenzione - dice il Questore - Il piano ha retto ed è stato un vero successo, grazie anche alla collaborazione del Comune di Salerno. Abbiamo agito anche con unità anti terrorismo per garantire la salvaguardia dei cittadini. ll centro storico di Salerno è stato fortemente presidiato da forze di polizia, soprattutto nei fine settimana. Siamo intervenuti anche agli incroci e nelle zone strategiche con i new jersey".

Lo spaccio di droga

"Sono stati arrestati nel 2017 diversi cittadini extracomunitari nella zona del Lungomare. Spero che quest'area venga videosorvegliata ma la nostra attenzione è già altissima e non è mai calata, soprattutto grazie all'utilizzo dei falchi. Abbiamo chiesto anche un intervento al Molo Masuccio Salernitano: all'arrivo delle forze di polizia, molti spacciatori raggiungono una barriera frangiflutti del Molo e si dileguano. Noi, invece, riteniamo sia necessario posizionare reti metalliche e lo abbiamo chiesto all'Autorità Portuale. C'è stata una riunione, cui ha fatto seguito un sopralluogo. Ora aspettiamo risposte: è un discorso di finanziamento ma anche - credo - d'impatto ambientale. Occorrerà ottenere un parere vincolante, prima di posizionare questi strumenti di difesa passiva. Ritengo, però, la sicurezza una priorità e spero che prevalga questo aspetto su altre valutazioni, dopo la comparazione con i rischi dell'impatto ambientale".

Il fiore all'occhiello

Il Questore ha anche ricordato con orgoglio "una delle operazioni più importanti del 2017", cioè l'arresto di un "commando che aveva preso di mira i portavalori", una operazione che è partita sfruttando una traccia iniziale (Fisciano), "condotta in collaborazione con la polizia tedesca e la Questura foggiana e che ha permesso di arrestare 19 persone". 

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Era diventato l'incubo per un meccanico di Sala Consilina: denunciato carabiniere

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento