Allarme criminalità a Salerno, parlano il sindaco e il questore

Il sindaco Napoli: "Questa mattina ho sentito l'obbligo morale di recarmi in ospedale per visitare la giovane donna vittima di una rapina in un patronato del centro cittadino: sta bene"

Questore

"Salerno resta una città sostanzialmente sana e tranquilla, ma dobbiamo impedire una malaugurata importazione di persone che vengono dall'esterno a delinquere nella nostra città. Gli ultimi episodi naturalmente ci inquietano. Fortunatamente si tratta di casi isolati, ma dobbiamo riconoscere che negli ultimi giorni si è verificato un susseguirsi di episodi che ci lascia perplessi". Lo ha scritto in una nota il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, a seguito delle rapine consumate in città negli ultimi giorni. "Ho sentito il Prefetto ed il Questore, con i quali abbiamo stabilito di indire il Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico nel pomeriggio di lunedì. Noi come Comune facciamo e faremo quanto è nelle nostre possibilità: abbiamo un corpo di Vigili Urbani impegnati in molteplici mansioni, ma non faremo mancare il nostro supporto e la nostra collaborazione - continua il primo cittadino- Questa mattina ho sentito l'obbligo morale di recarmi in ospedale per visitare la giovane donna vittima di una rapina in un patronato del centro cittadino e sincerarmi delle sue condizioni di salute. Per fortuna la donna, che è apparsa serena, sta bene e sarà dimessa probabilmente nella giornata di domani".

Intanto, il questore di Salerno, Anzalone, su Radio Bussola 24 ha invitato tutti a fare una distinzione tra brutti episodi di violenza (come la rapina al Caf con tanto di spari di ieri sera su Corso Garibaldi ndr) e il furtarello di 15 euro (alias il colpo al negozio di Pastena sempre di ieri ndr). "Ci si deve interessare ed occuparsi del problema, c’è un aumento di questi reati predatori particolarmente violenti, parliamo di rapina non del furtarello, quindi immagino che il cittadino si sente insicuro. Stiamo facendo uno sforzo con l’Arma dei Carabinieri per aumentare la nostra presenza sul territorio per la prevenzione. Anche dal punto di vista investigativo ci stiamo attivando con maggiore energia per trovare gli autori e assicurarli alla giustizia, e alcuni sono stati già arrestati, come stamattina che sono stati arrestati in flagrante i due rapinatori che provengono dalla provincia di Napoli". E lo stesso questore sempre in radio ha rivolto un appello ai commercianti: "Dico di non fare interventi personali e di avere fiducia nello Stato, senza fare interventi che possano essere pericolosi. Ci sta la rabbia del momento, di chi ha subito più reati e quindi perde il controllo e reagisce. Lo capisco umanamente e anche da poliziotto. Suggerisco invece di mantenere la calma in quelle situazioni. Anche per noi oggi è stato difficile, siamo entrati nell’ufficio postale e i rapinatori erano armati, ma noi siamo addestrati per questo e non abbiamo sparato e li abbiamo ammanettati. Dobbiamo rispettare le regole. Io invito tutti a non farsi coinvolgere dalla violenza di pochi scalmanati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

Torna su
SalernoToday è in caricamento