Scandalo in Curia: indagato per riciclaggio monsignore salernitano

A riportarlo, il quotidiano La Città: la Procura di Salerno sta indagando su 57 persone, tra cui il prelato salernitano

Duomo

Donazioni fittizie per nascondere riciclaggio di denaro: tra gli indagati, anche N.Z., monsignore salernitano addetto dell'Apsa in Vaticano, organismo di amministrazione del patrimonio della sede apostolica che gestisce le proprietà della Chiesa. A riportarlo, il quotidiano La Città: la Procura di Salerno sta indagando su 57 persone.

Secondo gli inquirenti, come si legge ancora su La Città, il monsignore avrebbe incassato assegni da diecimila euro l'uno, con la scusa di ripianare i debiti di una immobiliare che possiede delle case a Salerno, "ma tali assegni erano in realtà solo una partita di giro perchè i donatori avrebbero ricevuto immediatamente l'equivalente in contanti". Di fatti, tali assegni sarebbero serviti per mascherare la reale provenienza del denaro versato alla società immobiliare: non è escluso un coinvolgimento dello Ior, la banca centrale vaticana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Caso sospetto di Coronavirus a Battipaglia: esito negativo, allarme cessato

  • Colto da malore sull'uscio di casa: muore commerciante a Tramonti

Torna su
SalernoToday è in caricamento