Rifiuti, blocco ad Acerra: frazione umida a Battipaglia e non a Polla

La frazione umida trattata, cioè la FUTA, sarà trasferita anche in Austria. Con un'ordinanza, il presidente della Provincia, Michele Strianese, ha stabilito lo stoccaggio massimo di 2mila tonnellate per un periodo non superiore a 3 mesi

Chiude il termovalorizzatore di Acerra ma la frazione umida trattata, la cossidetta FUTA, andrà a Battipaglia e non più a Polla. Sarà trasferita anche in Austria.

La decisione

Con un'ordinanza, il presidente della Provincia, Michele Strianese ha stabilito lche o stoccaggio massimo di 2mila tonnellate per un periodo non superiore a 3 mesi potrà avvenire a Battipaglia, nel capannone "post raffinazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Coronavirus, De Luca ha deciso: "Scuole chiuse in Campania"

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento