Muore Stefania Stellaccio: la soldatessa amica dei bambini

Originaria di Roccadaspide, 31 anni, ex caporal maggiore dell'Esercito Italiano aveva partecipato ad una missione in Libano nel villaggio di Al Mansouri

Stefania con un bimbo

Ha combattuto fino all’ultimo minuto contro la malattia che l’aveva colpita già da diverso tempo. Ma, purtroppo, non è riuscita a vincere la battaglia più dura, quella per la vita. Nella serata di ieri il cuore di Stefania Stellaccio ha smesso di battere. Originaria di Roccadaspide, 31 anni, ex caporal maggiore dell’Esercito Italiano aveva partecipato ad una missione in Libano, nel villaggio di Al Mansouri dove amava giocare con i bambini del posto che vivevano nella povertà,  ed attualmente lavorava come agente penitenziario nel comune di Bollate (Mi). 

Di una semplicità fuori dal comune Stefania, bella, dal sorriso contagioso, giovane sposa, figlia adorata, coraggiosa soldatessa. Le comunità di Roccadaspide, paese d’origine, ed Aquara, dove si era poi trasferita la sua famiglia in località Mainardi, si raccolgono in cordoglio. “Una bellissima ragazza, coraggiosa, dolce. Non meritava questa fine”, raccontano gli amici", si legge in una nota del Sappe, sindacato di polizia penitenziaria. Colpita da un tumore al cervello, aveva lottato come una leonessa, e sembrava aver avuto ragione del male. Ma una ricaduta le è stata purtroppo fatale. I funerali si svolgeranno oggi alle 14 nella chiesa di Roccadaspide
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Colpito dalla scarica elettrica di un impianto Enel: giovane muore sulla Lungoirno

    • Cronaca

      Bimbo incendia il divano di casa: il padre si ustiona per salvarlo

    • Cronaca

      Choc a Salerno, uomo si abbassa i pantaloni davanti ad una ragazza sulla spiaggia

    • Politica

      Esclusiva/Intervista a Carmine Romaniello: "Ecco cosa faranno i socialisti per Salerno"

    I più letti della settimana

    • "The Times”: l'Unisa è il 1° Ateneo del Sud e 3° università più influente nella ricerca

    • Amanti sorpresi dai coniugi in un bar: scoppia la rissa

    • Al via la selezione di 100 profili per la grande distribuzione a Salerno

    • Tragedia a San Gregorio Magno: tenta di accendere una sigaretta e muore ustionato

    • L'università di Salerno nella classifica internazionale degli atenei

    • Torna a casa dal carcere: applausi e ovazioni al piccolo "boss" di Eboli

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento