Roccapiemonte, rubati cavi di pubblica illuminazione: la rabbia del sindaco

Soltanto qualche mese fa, e dopo anni di attesa da parte degli utenti, il Sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano aveva inaugurato il nuovo impianto di pubblica illuminazione in località Codola – San Pasquale, da sempre rimasta al buio.

A Roccapiemonte sono stati rubati i cavi della pubblica illuminazione. Soltanto qualche mese fa, e dopo anni di attesa da parte degli utenti, il Sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano aveva inaugurato il nuovo impianto di pubblica illuminazione in località Codola – San Pasquale, da sempre rimasta al buio.

La denuncia

"Purtroppo stamattina è stato segnalato il furto di un cavo fondamentale per l’accensione di alcuni pali della luce presenti in quella zona che, per vari tratti, non sarà illuminata per il periodo necessario ad eseguire i lavori di ripristino", scrive il Comune in una nota stampa. La reazione del sindaco: "E’ un atto incivile e criminale di soggetti che spero avranno vita breve. Infatti è già partita una indagine della Polizia Municipale guidati dal neo Comandante Lamanna. Attraverso le immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza contiamo di poter assicurare alla giustizia i responsabili. Tra l’altro, ci è stato segnalato che episodi simili si sono verificati anche nelle cittadine limitrofe. Intanto, l’Amministrazione Comunale, attraverso la ditta incaricata, si è già attivata per riportare alla normalità l’illuminazione a Codola – San Pasquale”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

Torna su
SalernoToday è in caricamento