"Dov'era lo Stato quando facevo il pescivendolo a 16 anni?": la denuncia di Rocco Hunt

Rocco Hunt nel corso de “L’Arena” di Massimo Giletti ha sottolineato l'assenza delle Istituzioni che ha vissuto sulla sua pelle

Rocco Hunt (foto Facebook)

"Per me lo Stato è assente in certi momenti: dov’era quando io mi alzavo la mattina e facevo il pescivendolo a 16 anni? E dov’era quando mio padre a casa doveva guardare il frigorifero vuoto? E dov’è oggi quando tutti i miei amici fanno i ragazzi delle pizzerie per 20 euro al giorno?”. Lo ha chiesto Rocco Hunt nel corso de “L’Arena” di Massimo Giletti: dopo aver cantato la sua “Wake Up”, il rapper salernitano ha denunciato l'assenza delle istituzioni che ha vissuto sulla sua pelle.

Red Ronnie poi gli fa notare come la sua canzone e quella di Valerio Scanu erano in principio date per favorite e pure nelle classifiche provvisorie avevano posizioni che lasciavano ben sperare: “I podi dopo una settimana si dimenticano, quello che conta sono le canzoni che girano in radio e il messaggio che passa”, ha tagliato corto il rapper, spegnendo sul nascere un'eventuale polemica sul sistema del televoto. Sostegno dai suoi fans.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

Torna su
SalernoToday è in caricamento