Abusi edilizi a Rofrano: nuovo ordine di demolizione dall'Ente Parco

L’opera è stata realizzata nella zona C2 della perimetrazione definitiva del Parco, in un’area Sic e Zona a protezione speciale. Mancava qualunque autorizzazione da parte dell’Ente

Altri abusi edilizi nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. I carabinieri forestali di Montano Antilia, infatti, hanno accertato a Rofrano la realizzazione di una baracca, sita all’interno di un’area recintata con pali in legno e rete metallica, adibita a fienile, con struttura portante realizzata con pali di castagno infissi direttamente al suolo, e copertura e tompagni realizzati con struttura in legno e lamiere zincate.

L'ordinanza

L’opera è stata realizzata nella zona C2 della perimetrazione definitiva del Parco, in un’area Sic e Zona a protezione speciale. Mancava qualunque autorizzazione da parte dell’Ente: a causa degli abusi, il direttore Romano Gregorio ha firmato un’ordinanza di demolizione delle opere entro 90 giorni e il ripristino dello stato dei luoghi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Sole, mare e relax per il ministro Luigi Di Maio a Palinuro

Torna su
SalernoToday è in caricamento