Primario rivela l'insufficienza di posti letto al Ruggi: la Lenzi lo sospende

Sospeso dall'incarico, il primario del reparto "Infettivi" del Ruggi che, dopo l'agghiacciante morte del clochard affetto da Aids che non aveva trovato posto nel nosocomio, aveva rivelato la carenza al Ruggi

Era settembre quando P.G. morì al Ruggi per mancanza di posti letto. Un episodio agghiacciante sul quale si sono aperte indagini concluse con tre medici indagati. Fu allora che il primario del reparto Infettivi del San Leonardo, Maurizio Mazzeo, sottolineò come i posti non risultassero sufficienti per accogliere tutti i pazienti.

Ma ha pagato con un caro prezzo la sua rivelazione: il primario, infatti, è stato sospeso dalla commissione disciplinare per tre mesi dal ruolo e dallo stipendio. Un caso, questo, che lascia davvero l'amaro in bocca in quanto non risultano ben chiare le ragioni alla base del provvedimento contro il professionista. E' ovvio, infatti, che se i posti fossero bastati, anche P.G. avrebbe avuto un trattamento differente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Coronavirus: due salernitani rientrati da Lodi si presentano al Ruggi, test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento