Ospedale Ruggi, la richiesta di Polichetti: "Chiarezza sull’attività intramoenia"

Immediata la replica della Direzione Strategica: "I pagamenti avvengono solo con mezzi traccianti quali moneta elettronica. Tutti gli studi di intramoenia allargata sono in rete con l'Azienda"

Mario Polichetti, sindacalista Fials

"Chiarezza sull'attività intramoenia in tutti i reparti all’ospedale di Salerno". Ecco il monito di Mario Polichetti, segretario della Fials. “Sono il primo a volere trasparenza sugli incassi del “Ruggi”, ma con documenti che certifichino l’onestà, morale e professionale, dei colleghi. Non serve fare illazioni o pescare nel torbido”, dice Polichetti.

La ricostruzione

 Sarà un'estate caldissima. Dopo la denuncia della Cisl, che chiede interventi immediati negli ospedali del capoluogo e della provincia per porre rimedio alla carenza d'organico e far fronte all'emergenza estiva, ecco l'affondo di Polichetti. “Un anno fa ho denunciato quanto succedeva nell’azienda. Confermo che un confronto sul caso intramoenia con la direzione generale resta sempre auspicabile. Tuttavia, non credo sia giusto generalizzare e buttare a caso cifre e numeri di prestazioni. Sono il primo a volere trasparenza sugli incassi del Ruggi ma con documenti che certifichino l’onestà morale e professionale dei colleghi - ha aggiunto Polichetti - Non serve fare illazioni o pescare nel torbido sperando di trovare quello che si cerca”.

Il chiarimento

Per Polichetti, dunque, è necessario un chiarimento immediato "su una questione che rischia di infangare tanti medici perbene che lavorano all’ospedale di Salerno. Il manager Giuseppe Longo si è sempre dimostrato persona integerrima. Lo invito a spiegare, dati alla mano, la pratica dell’attività intramoenia. Tutti abbiamo ancora nella mente lo scandalo dei furbetti del cartellino, che ha portato il “Ruggi” a diventare per l’Italia intera l’ospedale dei fannulloni. Un’etichetta che difficilmente ci stiamo scrollando di dosso. Ecco perché dobbiamo evitare di incappare in errori che possono essere tranquillamente evitati con un principio che deve rimanere la nostra stella polare: la trasparenza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La reazione

Immediata la replica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona, affidata alla Direzione Strategica. "L’Azienda è dotata di un sistema informativo che prevede obbligatorietà di prenotazione della visita, accettazione della visita e fatturazione. I pagamenti avvengono solo con mezzi traccianti quali moneta elettronica. Tutti gli studi di Intramoenia allargata (visite effettuate nello studio privato del professionista) sono in rete con l’Azienda, nel rispetto della Legge Balduzzi. Tutti i pazienti che richiedono prestazioni in Intramoenia devono “obbligatoriamente” prenotarsi attraverso il sistema informatico. In tal modo l’Azienda garantisce uniforme modalità d’accesso e di tracciatura per le visite in regime di Intramoenia effettuate sia in ospedale, sia presso gli studi dei singoli professionisti. L’Azienda, quindi, si è dotata di tutti gli strumenti necessari per effettuare adeguati controlli e verifiche conformemente a quanto previsto nel Decreto del Commissario ad Acta n° 34 del 08/08/2017 “Interventi per l’efficace governo dei tempi e delle liste d’attesa. Obiettivi per gli anni 2017 e 2018”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Non risponde ai vicini: vigili del fuoco e carabinieri in via Dei Principati

Torna su
SalernoToday è in caricamento