Ruggi d'Aragona, c'è grande attesa per l'arrivo del vescovo Bellandi

Il nuovo capo della Curia salernitana, in occasione dei festeggiamenti per San Matteo, porterà la sacra reliquia, il Braccio del Santo Patrono, all'interno dell'ospedale cittadino

Il vescovo Bellandi

C’è grande attesa all’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” per la consueta visita dell’Arcivescovo metropolita di Salerno in occasione della festività di San Matteo.

L’evento

Per la prima volta l’ospedale cittadino ospiterà il nuovo monsignore, Sua Eccellenza Andrea Bellandi, che giungerà al Ruggi lunedì 16 settembre alle 17 e porterà con sé la sacra reliquia, il Braccio del Santo Patrono. Presso la Cappella ospedaliera, il vescovo presiederà l’Eucarestia e, al termine, accompagnato dalla Direzione Strategica, dal Rettore della Cappellania e dagli assistenti Religiosi, visiterà alcuni reparti, tra cui broncologia, ematologia, otorino e oncologia, per impartire  la benedizione agli ammalati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • A2 chiusa per la bomba, l'odissea di una famiglia: "Bimbi in lacrime, nessuna assistenza"

Torna su
SalernoToday è in caricamento