Femminicidio a Sala Consilina, il fratello latitante di Violeta minaccia il cognato: "Ti strappo gli occhi"

Il giovane pubblica un video su Instangram e giura vendetta contro il compagno della sorella e provoca i carabinieri: "Non mi troverete"

Giura vendetta Costantin, il fratello di Violeta Senchiu, la 32enne rumena uccisa, sabato pomeriggio, a Sala Consilina per mano del compagno, un 48enne del posto, prontamente arrestato dai carabinieri ed attualmente piantonato presso l’ospedale “San Carlo" di Potenza.

Le minacce

In un video pubblicato su Instangram Costantin, latitante da circa due anni per reati contro il patrimonio, minaccia di morte il cognato: “Io non riesco a vivere bene, non riesco a dormire. Ma appena ti strappo gli occhi e vedo tua madre piangere per te, come mia madre piange per mia sorella, così voglio vedere tua madre che va per terra come un serpente e versa le lacrime di sangue”. Poi si rivolge anche ai carabinieri provocandoli: “Mi dovete fare solo un p….., in due anni non mi avete trovato e non mi troverete. Fidatevi di me. Quell’infame pezzente pagherà”. Il video è stato subito scaricato dai militari dell’Arma di Sala Consilina che hanno avviato le indagini del caso per rintracciare il fratello latitante della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dramma

Il 48enne di Sala Consilina è accusato di omicidio per omicidio pluri-aggravato, per futili motivi, crudeltà e premeditazione, della sua compagna e per incendio doloso. I militari, attraverso le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza presenti nella zona, hanno ricostruito la dinamica del delitto. L’uomo, nel pomeriggio di sabato, si è recato presso un distributore di carburanti per riempire due taniche di benzina e, successivamente, è tornato nel  suo appartamento dove ha riversato il liquido infiammabile sul pavimento dandogli immediatamente fuoco, scatenando l’incendio della casa e provocando la morte della sua compagna rumena. La salma di quest'ultima è a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Nelle prossime ore sarà effettuata l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento