"Legittimo l'uso dei simboli granata" la replica della Salernitana calcio

La società replica a mezzo comunicato stampa alla sentenza emessa dal tribunale di Napoli, dichiarando l'uso legittimo dei simboli e confidando nel lavoro della magistratura

In merito alla sentenza del tribunale di Napoli che ha condannato la Salernitana calcio 1919 spa a risarcire alla curatela fallimentare della Salernitana sport oltre tre milioni e mezzo di Euro, la società di via San Leonardo ha emesso una nota stampa nella quale dichiara quanto segue:

"La Salernitana calcio 1919 spa ribadisce il legittimo uso di ogni elemento distintivo – tra cui la denominazione sociale – che sancisce l’indissolubile legame con le storiche tradizioni della squadra di calcio cittadina. Pertanto si rassicura la tifoseria sulla continuità di un’immagine che ha nel colore granata e nello stemma dell’ippocampo i suoi irrinunciabili caratteri di identità e di passione.

Pur nel pieno e convinto rispetto dei compiti e della funzione della magistratura, si ricorda che nel giugno del 2009 la Energy Power srl acquistò all’asta fallimentare – per poi trasferirli alla Salernitana calcio 1919 spa – i beni immateriali della Salernitana Sport spa, riportando il simbolo del cavalluccio marino sulle maglie della squadra per la soddisfazione della stragrande maggioranza della tifoseria".

Alla fine del campionato 2008-09, al termine del quale la Salernitana ottenne di un soffio la salvezza e quindi la permanenza in serie B, Antonio Lombardi riportò il simbolo dell'ippocampo sulle maglie granata.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento