Da Salerno a Lissone per vedere la ex e si attacca al citofono: arrestato 70enne per stalking

L'uomo era già stato colpito da un divieto di avvicinamento nei confronti della ex compagna di 47 anni e di origine russa. Ad ammanettarlo sono stati i carabinieri

E’ partito da Salerno, affrontando un viaggio di ottocento chilometri, per raggiungere Lissone (Monza) dove vive l’ex compagna che lo aveva lasciato e non ne voleva più sapere di lui. E nonostante su di lui pendesse un divieto di avvicinamento. Per questo un salernitano di 70 anni è stato arrestato per atti persecutori.

Il caso

Da tempo l’uomo perseguitava l’ex fidanzata, una 47enne di origine russa, nonostante lei gli avesse fatto capire che la loro relazione era finita.  La donna sperava che la distanza facesse desistere l’ex convivente. Al contrario, il 70enne sabato si è presentato sotto casa della donna, suonando insistentemente il citofono perché lei gli aprisse. Accortasi che sotto casa c’era l’ex compagno, la 47enne ha chiamato i carabinieri di Desio. I militari lo hanno bloccato e arrestato per stalking. Gli atti persecutori andavano avanti da tempo e la donna aveva già presentato numerose denunce contro l’ex compagno, con il quale aveva da tempo interrotto ogni rapporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Slitta, pista e renne al San Marzano Christmas Village: attrazioni per i bambini

Torna su
SalernoToday è in caricamento