Salerno in piazza a difesa del clima: "Ci avete rotto i polmoni"

Centinaia di studenti, universitari, cittadini e lavoratori hanno partecipato al corteo partito da Piazza Portanova e terminato sulla spiaggia di Santa Teresa. Consegnata una lettera al sindaco, all'assessore alle politiche giovanili e alla Prefettura

Il corteo (Foto Mariarita Giordano)

Grande partecipazione, questa mattina, a Salerno, al corteo organizzato per la difesa del clima. Centinaia di studenti, universitari, cittadini, lavoratori si sono ritrovati, poco prima delle ore 9, in Piazza Sedile di Portanova per dar vita alla manifestazione “Marcia per il Clima. L'evento è nato su impulso di Greta Thunberg, la ragazza svedese di 16 anni che ha deciso di scioperare dalla scuola ogni venerdì. Dallo scorso mese di agosto, infatti, manifesta davanti al Parlamento svedese per chiedere al suo governo un impegno reale per contrastare l’emergenza climatica, nel rispetto degli accordi di Parigi della Cop21, per mantenere l’aumento della temperatura media sotto gli 1,5 gradi. Dopo l’intervento di Greta alla Cop24, migliaia di persone hanno risposto ad un suo video appello, dando così vita ad una mobilitazione globale spontanea.

La protesta a Salerno

Il corteo, dopo il ritrovo in Piazza Portanova, si è diretto verso il lungomare per raggiungere la sede della Prefettura, dove un gruppo di studenti ha consegnato le proprie richieste ai rappresentanti delle istituzioni. Una lettera, inoltre, è stata consegnata al sindaco Vincenzo Napoli e agli assessori Mariarita Giordano e Angelo Caramanno, poco prima di arrivare sulla spiaggia di Santa Teresa, dove, insieme all’esposizione di un lavoro del liceo artistico Sabatini - Menna, i ragazzi sono intervenuti esprimendo le proprie opinioni sull’attuale situazione climatica nel mondo. Inevitabili i disagi alla circolazione veicolare, monitorata costantemente dagli agenti della Polizia Municipale.

I commenti

Il sindaco di Salerno, Enzo Napoli, ha commentato attraverso un post pubblicato sulla propria pagina facebook: "C'ero anche io stamattina tra gli studenti e i tanti cittadini che hanno partecipato al corteo in occasione del Friday For Future. Nessuno può più essere indifferente al grido di allarme che il nostro pianeta sta lanciando. Non lo possono essere le istituzioni, non lo può essere il cittadino comune. Insieme possiamo dare un futuro migliore alle nuove generazioni. Ho recepito anche le sollecitazioni della sezione di Salerno - Friday For Future al fine di impegnarci, concretamente, come amministrazione, per contrastare i cambiamenti climatici. E' necessario sensibilizzare le coscienze sul futuro ambientale del nostro pianeta. Non possiamo più aspettare. L'emergenza climatica deve essere messa in primo piano". Soddisfatto l'assessore alle politiche giovanili Giordano: "Per me questa giornata è una grande vittoria. Lo dico da ambientalista: 25 anni fa, chi dava un allarme per il pianeta era visto com un alieno, un talebano. Noi non abbiamo un pianeta di riserva, un pianeta B. La cosa importante è aver scoperchiato il vaso di Pandora: siamo in ritardo, il cambiamento climatico è inarrestabile e molti disastri sono stati già compiuti. Speriamo che questo giorno non resti una mosca bianca e che ci siano iniziative concrete da parte dei Governi". Gli fa eco l'assessore all'ambiente Angelo Caramanno: "E' la strada giusta, quella da percorrere. Solo attraverso i giovani possiamo educare tutti ad amare l'ambiente, la casa nostra, le cose nostre, a curarle e ad avere una cultura davvero ambientalista".

Il video

Il corteo a Cava

Cortei simili anche in altri comuni della provincia, come a Cava de’ Tirreni, dove gli studenti di tutte le scuole cittadine si sono radunati nel cortile esterno dell’Iis “Della Corte-Vanvitelli” per raggiungere, successivamente, Piazza Vittorio Emanuele III, dove la manifestazione è terminata sulle scale del Duomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Maltempo e danni a Salerno, alberi su auto in via Roma: ci sono feriti

  • Tempesta di acqua e vento a Salerno: alberi sradicati, caos sulla Tangenziale

  • Castel San Giorgio, i carabinieri confermano: le ossa sono di Caterina Perozziello

Torna su
SalernoToday è in caricamento