Finti agenti dell'Enel segnalati alle forze dell'ordine: diversi i casi

Chiedono informazioni sul contatore, poi di cambiare il contratto, beneficiare di vantaggi presunti e di recuperare soldi. Con questi elementi si presentano presso i domicili di diverse famiglie salernitane

Chiedono informazioni sul contatore, poi di cambiare il contratto, beneficiare di vantaggi presunti e di recuperare soldi. Con questi elementi si presentano presso i domicili dei finti agenti dell'Enel. A riferirlo sono diverse segnalazioni giunte da alcuni quartieri di Salerno, come Pastena e il Carmine. Le persone in questione, che spesso sono veri e propri truffatori, indossano indumenti con il simbolo dell'azienda, oltre ad essere muniti di tesserino. Un possibile escamotage per risultare più credibili. Spesso, con il loro modo di fare, riescono anche ad averla vinta, facendo firmare contratti a persone che, nella confusione delle loro parole e comunicazioni, appongono la loro firma su fogli di carta, per trovarsi, d'improvviso, clienti di una nuova compagnia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • Scomparso dal 1° giugno insieme ad un'amica: Emanuele sta bene

Torna su
SalernoToday è in caricamento