Le Opportunità dell’Unione Europea e di altri programmi di sviluppo per il Territorio picentino

L’Assemblea del partenariato del GAL è stata anche l’occasione concreta per un primo approfondimento su nuove opportunità progettuali e di sviluppo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il 29 presso la sede del GAL si è tenuta l’Assemblea annuale dei Soci per l’approvazione del Bilancio, con una partecipazione di circa il 70% del capitale sociale è stato approvato il bilancio di esercizio 2018 che si chiude con un utile civile di settemilasettecento euro.

L’Assemblea del partenariato del GAL è stata anche l’occasione concreta per un primo approfondimento su nuove opportunità progettuali e di sviluppo.

Ad aprire i lavori il Presidente del GAL Colline Salernitane, Antonio Giuliano, il quale, nell’esprimere parole di apprezzamento per il lavoro svolto dal Team, ha voluto mettere in evidenza lo stato economico, attuale, che caratterizza il GAL: “E’ stato approvato  un bilancio all’unanimità ed in attivo, segno che i tempi sono cambiati rispetto a qualche anno fa. Oggi possiamo guardare avanti con fiducia e ben consapevoli che indirizzeremo le risorse economiche all’intero territorio picentino”.

Ma sono state le relazioni tecniche, svolte a cura di SOGES SpA, società di assistenza tecnica del GAL che hanno aperto il confronto. In particolare le relazioni di  Mariachiara Secco, European Project, che ha illustrato alcuni Bandi dell’Unione Europea, nel campo della cooperazione dello sviluppo territoriale, che potrebbero vedere potenzialmente interessato il territorio di competenza del GAL, ed a seguire Roberto Durio, Project Manager, il quale ha sintetizzato due opportunità di impregno programmatico, che diventano particolarmente significative, (grazie ai provvedimenti normativi, di recente emanazione dalla Regione Campania), ci riferiamo al Contratto di Fiume, la cui recentissima legge attuativa ha visto tra i relatori l’On. Franco Picarone, ed ai Distretti rurali, approcci programmatici e progettuali molto simili alla metodologia Leader, su cui il GAL ha dimostrato di saper raggiungere ottime performance.

Il confronto con i Soci presenti ha rafforzato il convincimento del GAL, che negli indirizzi programmatici del Presidente e del CdA si vuole impegnare la Struttura ad esplorare ulteriori opportunità di sviluppo per il territorio, mettendo in campo tutto gli strumenti possibili.

In conclusione, nel sintetizzare quanto è emerso da questo primo focus di approfondimento e dagli stimoli incoraggianti venuti dagli interventi del partenariato, il Coordinatore, Eligio Troisi ha annunciato che, a partire dai prossimi giorni si entrerà nel merito di una verifica di fattibilità per “aprire nuovi cantieri” per la costruzione del Distretto Rurale dei Picentini e per la definizione di un Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale “Contratto di Fiume Picentino”.

Torna su
SalernoToday è in caricamento