Vertenza lavoratori Salerno Pulita, solidarietà di Santoro

Il consigliere comunale ha espresso solidarietà ai lavoratori di Salerno Pulita che stamattina hanno manifestato all'ingresso di Palazzo di Città incontrando anche il Governatore De Luca

Salerno Pulita

"Mi sono fermato a parlare con i lavoratori che hanno protestato davanti a Palazzo di Città. Sono solidale per quanto riguarda l'aspetto della precarietà e per le loro giuste preoccupazioni". Il consigliere comunale Dante Santoro esprime vicinanza ai lavoratori di Salerno Pulita che stamattina hanno organizzato una manifestazione di protesta all'ingresso del Comune di Salerno.

Accompagnati dal sindacalista De Angelis, hanno atteso l'arrivo del Governatore della Campania Vincenzo De Luca, impegnato nella presentazione della stagione lirico-sinfonica del Teatro Verdi, per esprimere dubbi e la richiesta immediata di un incontro - accordato loro all'inizio della prossima settimana - per conoscere il futuro della società, degli interinali e l’applicazione della legge regionale 14 che consente di stabilizzare i lavoratori del consorzio di Bacino.

Santoro ha poi definito "intimidatorie le frasi dello stesso presidente della Regione dei giorni scorsi, contro chi vuole protestare: qualsiasi forma di protesta in ogni caso va tutelata e rispettata. Chiedo che vengano date certezze a tante persone che hanno diritto di sapere quale sarà il loro destino lavorativo". 

In mattina, invece, De Luca aveva puntualizzato: "Ho ricordato ai lavoratori di Salerno Pulita che loro sono dei privilegiati nell'ambito della Regione Campania, perché i loro colleghi di Napoli e di Caserta aspettano in alcuni casi due anni per avere lo stipendio. La nostra azienda garantisce con puntualità assoluta le retribuzioni ma pretende anche comportamenti di grande corretteza e serietà. Se c'è qualche imbecille che per ragioni di tessere sindacali si mette a fare demagogia, è un irresponsabile. Il tempo della demagogia è finito. Bisogna garantire pulizia delle strade e i ricatti non li accettiamo. Ho incontrato, invece, un gruppo di lavoratori civili e corretti. Ne discuteremo con grande senso di responsabilità. Ho detto loro, senza vendere fumo, che daremo una mano per quello che è umanamente possibile. Nel frattempo li ringrazio per il senso di responsabilità che hanno mostrato nei confronti della citttà di Salerno".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Avellino, bambine violentate e soggiogate da un pastore originario del salernitano

  • Cronaca

    Furto in un distributore di benzina ad Atena Lucana: bottino di 20 mila euro

  • Incidenti stradali

    Maxi tamponamento a Capaccio Paestum: quattro feriti

  • Cronaca

    Spaccio a Salerno: pusher sorpreso e arrestato a Pastena, nei guai anche il cliente

I più letti della settimana

  • Suicidio in via Cacciatore: si lancia dal balcone, muore ex professore

  • Dramma a Torrione, chef stroncato da malore nel bar

  • Omicidio a Buonabitacolo, il 18enne arrestato: "Non era mio amico, era il mio pusher"

  • Pagani, mangia sushi e si sente male: scatta ricovero in ospedale

  • Incidente mortale a Nocera, le condizioni degli altri ragazzi coinvolti

Torna su
SalernoToday è in caricamento