Inquinamento a Salerno, sposa in posa con il cartello anti-Fonderie Pisano

Nel giro di poco tempo sono state pubblicate ben 500 foto. Ma ieri, al comitato “Salute e Vita” che si batte da anni per la chiusura dell’impianto di via dei Greci, è arrivata una foto più simbolica delle altre

Nadia Bassano (Foto di Graziano Pierro)

La campagna “Fonderia Pisano stai uccidendo la nostra aria” lanciata sui social continua senza sosta a Salerno. Nel giro di poco tempo, infatti,k sono state pubblicate ben 500 foto. Ma ieri, al comitato “Salute e Vita”,  che si batte da anni per la chiusura dell’impianto di via dei Greci, è arrivata una fotografia più simbolica delle altre.

La curiosità

Nel giorno più bello della sua vita, la sposa Nadia Bassano di Matierno - che è considerata una delle località più colpite dal fumo delle fonderie - ha voluto immortalarsi con il famoso cartello chiedendo alle istituzioni di fermare le Fonderie Pisano che - denuncia a gran voce il comitato - “anche nella giornata di ieri hanno continuato a rendere l’aria irrespirabile”.

L’appello alla cittadinanza:

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per raggiungere le coscienze e i cuori di chi amministra la nostra terra e le nostra regione, per raggiungere le Istituzioni che continuano il loro silenzio assordante, innanzi al grido di dolore che si leva dalla valle dell’Irno, nonostante sia stato dimostrato in più occasioni dall’Arpac e non solo che le fonderie hanno immesso sostanze nocive compromettendo le tre matrici vitali ovvero aria, suolo e acqua, ancora vivo nella nostra memoria l’ultimo controllo che portò all’accertamento nel 2018 dell’inquinamento delle Fonderie Pisano che addirittura creavano un pericolo Esiziale ovvero mortale per i lavoratori e la popolazione viciniore. Pertanto rinnoviamo l’invito ad inviare le vostre foto con la scritta “fonderia pisano stai uccidendo la nostra aria” o al numero 3283347836 oppure alla pagina FB associazione salute e vita mettiamoci la faccia per chi non può più parlare perché si è ammalato e ha perso la vita, rompiamo il muro di silenzio e spesso complicità delle Istituzioni, lanciando ancora una volta il nostro grido di dolore per chiedere di sapere tutta la verità su questa vicenda e di ottenere Giustizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • Luci d'Artista 2019/2020: un giro d'affari di quindici milioni di euro

  • Choc in via San Leonardo, a Salerno: donna trovata morta con la gola tagliata

Torna su
SalernoToday è in caricamento