Prova a truffare un'anziana a Torrione: arrestata 52enne, complice in fuga

A dare l'allarme è stato un dipendente dell'ufficio postale di via Sciaraffia che si è insospettito a seguito di un prelievo effettuato dalla donna. Tempestivo l'arrivo sul posto della Polizia

Una 52enne di Messina è stata arrestata, con l’accusa di truffa ai danni di un’anziana, a Salerno. Giovedì sera gli agenti della Sezione Volanti si sono recati presso l’Ufficio Postale  di via Sciaraffia dopo aver ricevuto una telefonata da un dipendente che segnalava un prelievo sospetto da parte di un’anziana che, dopo essere uscita, è stata vista parlare con una donna che la attendeva nella traversa adiacente. Quest’ultima, M.M.G le sue iniziali, messinese, con precedenti, è stato subito bloccata. E solo a quel punto la signora di 80 anni si è resa conto di essere stata vittima di una truffa.

La truffa

La vittima ha raccontato agli agenti che, nella mattinata, era stata avvicinata da un uomo e una donna, a bordo di un veicolo, i quali, con il pretesto di chiederle informazioni stradali, l’avevano convinta a salire in macchina e durante il tragitto le hanno fatto credere che la donna sarebbe stata beneficiaria di una donazione di 50.euro, ma per fare ciò avrebbero dovuto recarsi da un notaio. Per questo hanno invitato l’anziana a prelevare del danaro in modo da potersi presentarsi dal notaio con dei soldi in contanti. L’81enne è stata successivamente accompagnata dai due, prima alle poste di Via Rotunno dove ha prelevato 3mila euro e poi, sempre su invito della truffatrice, si è recata presso la sua abitazione casa dove le ha consegnato degli oggetti d’oro e due orologi e altro denaro. 

Inoltre, i due, approfittando ormai della disponibilità dell’anziana, l’ha poi invitata a racimolare altro contante e per questo si sono recati  all’Ufficio Postale di Via Sciaraffia dove l’anziana signora ha prelevato altri 2mila euro insospettendo l’addetto allo sportello che, a quel punto ha allertato alle Forze dell’Ordine. Il complice della truffatrice è riuscito ad allontanarsi dal posto prima dell’arrivo della Polizia, mentre la donna è stata condotta  presso gli uffici della Sezione Volanti, tratta in arresto per il reato di truffa aggravata e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, rinchiusa presso il carcere di Salerno - Fuorni, in attesa del giudizio di convalida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

Torna su
SalernoToday è in caricamento