Operaio precipita da un'impalcatura a via Nizza: trasportato d'urgenza in ospedale

L'uomo ha 36 anni ed è originario di Giffoni Valle Piana. Ha riportato frattura al polso e diverse escoriazioni. Sul posto l'ambulanza rianimativa della Croce Bianca, Saut e Misericordia

Croce Bianca

Tanta paura e ricovero d'urgenza in ospedale per un operaio di 36 anni originario di Giffoni Valle Piana - L.F. le sue iniziali - che è precipitato nel pomeriggio da un'impalcatura di via Nizza, a Salerno.

L'operaio ha perso l'equilibrio ed è caduto da diversi metri. Per fortuna uno dei balconi sottostanti ha attutito in qualche modo la caduta evitando conseguenze tragiche. L'uomo ha riportato una frattura al polso, una lesione al cranio e diverse escoriazioni. E' stato trasferito in pronto soccorso al "Ruggi d'Aragona" per ulteriori accertamenti. Ora si trova nel reparto di Neurochirurgia. Sul posto sono intervenuti la Croce Bianca con un'ambulanza rianimativa, Saut e Misericordia.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Lite sul Corso di Salerno, malore per una ragazzina

    • Politica

      Dà della "chiattona" alla Ciarambino, De Luca non si scusa: "Non fiori, ma opere di bene”

    • Cronaca

      Invasione di ratti in via Vinciprova: venerdì sera da dimenticare per passanti e turisti

    • Cronaca

      Cava, rapina a mano armata in banca: bottino di oltre 50mila euro

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Salerno, entrano in funzione gli autovelox: ecco dove

    • Dramma annunciato sul Corso, 60enne si cosparge di benzina dopo l'appello ignorato

    • Camorra, 33 arresti nel salernitano: estorsioni per trafficare droga

    • Fiocco azzurro in casa Pagliarulo: è nato Giovanni, il figlio di Rocco Hunt

    • Scafati, trovato morto il pluripregiudicato Vincenzo Staffetta: si indaga

    • Uccisa e abbandonata alle spalle del cimitero: prove "schiaccianti" contro il muratore di Vietri

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento