Otto persone salvate in mare tra Amalfi e Cetara

Gli interventi sono stati effettuati nelle acque della costiera amalfitana dagli uomini della sezione operativa navale della guardia di finanza di Salerno

Una motovedetta della guardia di finanza

Otto persone a bordo di due natanti sono state tratte in salvo dagli uomini della sezione operativa navale della guardia di finanza di Salerno in due diverse operazioni. Nel corso del primo intervento quattro diportisti a bordo di un natante in avaria sono stati salvati nelle acque del comune di Cetara: erano in balia delle onde e sono stati tratti in salvo e trasportati al porto di Salerno. Tutti incolumi, due di loro erano minorenni.

Il secondo intervento è avvenuto al largo del comune di Amalfi, ove la vedetta della guardia di finanza ha tratto in salvo altre quattro persone, due adulti e due minorenni, rimorchiando il natante in avaria nel porto di amalfitano: gli occupanti, in buone condizioni, sono sbarcati sulla terraferma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Camorra, 33 arresti nel salernitano: estorsioni per trafficare droga

    • Cronaca

      Rapinato, picchiato e sequestrato in canonica: albanese verso il processo

    • Cronaca

      Va a cogliere asparagi e viene punto dalle api: shock anafilattico a Monte di Eboli

    • Cronaca

      Cade e resta bloccata in casa: il suo cane abbaia tanto da attirare i soccorsi

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Salerno, entrano in funzione gli autovelox: ecco dove

    • Dramma annunciato sul Corso, 60enne si cosparge di benzina dopo l'appello ignorato

    • Fiocco azzurro in casa Pagliarulo: è nato Giovanni, il figlio di Rocco Hunt

    • Sparatoria in centro a Nocera Inferiore, si costituisce l'autore: "Non volevo ucciderlo"

    • Scafati, trovato morto il pluripregiudicato Vincenzo Staffetta: si indaga

    • Litiga con il proprietario di una pizzeria, poi cade a terra: grave 31enne

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento