Reddito zero ma con la Ferrari in casa: va in carcere

L'uomo è finito a Fuorni perchè in possesso di 90 grammi di cocaina. Ma la Procura di Nocera gli ha sequestrato preventivamente tre automobili, di cui una Ferrari, nonostante non svolgesse alcuna attività lavorativa

Per la Procura è «nullafacente», ovvero non occupato in alcuna attività, e con reddito zero: eppure, in casa aveva la disponibilità di ben tre automobili, come una Ferrari ultimo modello. E’ finito in carcere G.B. , 36enne di San Valentino: i militari lo hanno beccato in casa con 90 grammi di cocaina, divisi in dosi e pronti per essere venduti. Le auto gli sono state invece confiscate. L’operazione è stata condotta due giorni fa dai carabinieri di San Valentino Torio, guidati dal comandante Giuseppe Corvino. Il 36enne è stato trasferito nel carcere di Fuorni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Dopo aver svolto alcune indagini sul suo conto, i carabinieri gli sono piombati in casa, rinvenendo e sequestrando la droga e circa 6000 euro in contanti. All’esterno dell’abitazione, invece, l’uomo aveva parcheggiato tre autovetture: una Smart ultimo modello, una Fiat 500x e una Ferrari.

Secondo quello che è il nuovo indirizzo dato dal Procuratore di Nocera Inferiore, Antonio Centore, concentrato sull’aggressione ai patrimoni, gli inquirenti hanno applicato l’articolo 12 della legge 306 Antimafia, sequestrando preventivamente le tre autovetture. Per riaverle indietro, G.B.  dovrà giustificarne la provenienza. Dalle indagini condotte dalla Procura infatti, l’uomo avrebbe mantenuto un tenore di vita tutt’altro che coerente con quelle che erano le sue entrate. E con un reddito nettamente inferiore rispetto al valore dei beni in suo possesso. In caso di condanna, così come prevede la legge, soldi e veicoli gli verranno confiscati. Con precedenti specifici, il 36enne era attenzionato da tempo, con i carabinieri che hanno deciso di perquisirlo dopo una serie di elementi raccolti a suo carico. In casa sono entrati a colpo sicuro, trovando quei 90 grammi di cocaina che gli sono valsi l’arresto. Nei prossimi giorni comparirà davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia, dove potrà difendersi dalle accuse contestate, spiegando, magari anche la provenienza dei veicoli.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Tentato furto da "Siniscalchi" a Salerno: banditi costretti alla fuga

Torna su
SalernoToday è in caricamento