Truffa del vaglia postale sull'acquisto di un camper, sottratti 8000 euro

Sarà processato con l'accusa di falsità materiale e in titoli di credito un giovane napoletano, residente ad Arzano, di 26 anni, mandato a giudizio dalla procura di Nocera Inferiore per fatti commessi il 26 aprile del 2018

Altera un vaglia postale e si appropria di 8000 euro, truffando un potenziale cliente attraverso internet. Sarà processato con l'accusa di falsità materiale e in titoli di credito un giovane napoletano, residente ad Arzano, di 26 anni, mandato a giudizio dalla procura di Nocera Inferiore per fatti commessi il 26 aprile del 2018. Sullo sfondo la vendita di un camper, di marca Ford modello Rimor, con tanto di inserzione su di un portale internet.

La truffa

Il compratore, uno straniero, effettuò un vaglia postale di circa 8000 euro per acquistare il mezzo, ma il ragazzo sarebbe riuscito a truffarlo, alterando quello stesso vaglia riuscendo a clonare il titolo originale. Il documento era stato emesso dall'ufficio postale di un paese in provincia di Brescia. La transazione in rete era andata a buon fine per il giovane, che non inviò mai la merce acquistata dall'uomo, appropriandosi della somma di 8000 euro. A seguito di una denuncia fatta ai carabinieri di San Valentino Torio, il giovane è stato individuato e ora è finito sotto giudizio al tribunale di Nocera Inferiore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Caso sospetto di Coronavirus a Battipaglia: esito negativo, allarme cessato

  • Colto da malore sull'uscio di casa: muore commerciante a Tramonti

Torna su
SalernoToday è in caricamento