Dramma nel Salernitano, bimbo muore per sospetta meningite: scatta la profilassi

I medici dell'ospedale "Villa Malta" di Sarno hanno cercato di salvargli la vita ma è stato tutto inutile. Sono in corso le indagini dei carabinieri

Una bambino di due anni di Sarno è morto, nelle ultime ore, per una sospetta meningite.

Il dramma

Sembra - riporta Il Mattino - che il piccolo avesse da giorni la febbre alta. Per questo ieri i genitori, molto preoccupati, lo hanno trasportato d'urgenza all’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, dov’è stato sottoposto ad una serie di accertamenti. Soltanto che, questa mattina, il bimbo ha iniziato a stare male di nuovo. Di qui la corsa all’ospedale sarnese "Villa Malta" dove, purtroppo, è deceduto. La notizia, in poco tempo, ha fatto il giro della città provocando dolore in quanti conoscono la sua famiglia che, in queste ore, sta vivendo una vera e propria tragedia.

L'inchiesta

Intanto l’Asl di Salerno ha disposto la profilassi per i contatti stretti, tra cui figurano gli operatori sanitari, i familiari ed eventuali bambini che hanno avuto contatti fisici con il piccolo nei dieci giorni precedenti al decesso. Intanto sono stati effettuati alcuni prelievi che saranno portati all'ospedale “Cotugno” di Napoli per accertare che si sia trattato davvero di una forma di meningite; mentre la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore ha sequestrato le cartelle cliniche degli ospedali dove il piccolo è stato ricoverato. Proseguono senza sosta le indagini per risalire alla reale causa della morte del bimbo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento